Ultimo aggiornamento  19 dicembre 2018 10:07

Regno Unito, hotel a batterie.

Colin Frisell ·

Il turismo britannico diventa sempre più amico dell'ambiente. Dopo l'accordo che permette a hotel e strutture ricettive di dotarsi a prezzi concorrenziali di pannelli solari, arriva anche quello che consentirà l'installazione di colonnine di ricarica per auto elettriche presso 4mila alberghi, locande e bed&breakfast in tutto il Paese. 

L'accordo è stato siglato tra l'operatore del settore Chargemaster, il più grande del Regno Unito da poco acquistato dal colosso petrolifero BP e l'Automobile Association, l'equivalente britannico dell'ACI, che si occupa tra l'altro di controllare e valutare la qualità dell'offerta turistica dalla Cornovaglia alle isole Ebridi. 

Come il wifi

Sarà quindi presto possibile attraversare tutto il Paese a batteria, avendo garantita la possibilità di viaggiare sempre a portata di colonnina. Il progetto prevede l'installazione di punti di ricarica veloce (livello 1) in prossimità delle grandi arterie e delle principali città, mentre le stazioni di rifornimento di livello 2, quelle che impiegano più tempo a erogare l'energia, verranno poste nelle zone più rurali. 

"Presto - ha detto David Martell, ceo di Chargemaster - trovare in albergo una colonnina di ricarica sarà normale, come oggi avviene per il wifi".

Tag

AA  · BP  · Chargemaster  · Regno Unito  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Il colosso britannico dei carburanti ha acquistato la connazionale Chargemaster, società londinese leader nella distribuzione di energia elettrica per auto