Ultimo aggiornamento  26 settembre 2020 05:15

Rally, storia (infelice) del gruppo S.

Elisa Malomo ·

Non tutte le ciambelle riescono col buco, come non tutti i prototipi di auto da rally nascono per essere omologati. Nel 1985 la Fia concepì il Gruppo S, che dal 1987 avrebbe dovuto essere la nuova categoria di vertice per il rally. Al campionato avrebbero partecipato nuovi modelli più tecnologici e aerodinamici, in grado di aumentare il livello della competizione automobilistica, prendendo il posto del gruppo B che in quegli anni imperversava anche nei gusti del pubblico.

Ma il semaforo verde non si è mai acceso. Il progetto fu stoppato quasi sul nascere per essere soppiantato dal gruppo A, che prevedeva la presenza di vetture da corsa di serie.

Cenni storici

Dal 1982 al 1986 le potenti autovetture del Gruppo B accesero i riflettori sul campionato rally, rendendolo più accattivante e creando un incredibile seguito di pubblico. Il successo spinse la Fia a pensare ad una nuova categoria che avrebbe dovuto vedere la luce nel 1987 con l’obiettivo di coinvolgere il massimo numero di case costruttrici. Queste avrebbero avuto la possibilità di realizzare 10 esemplari d'élite, potenzialmente omologabili.

I gravi incidenti che coinvolsero il pubblico e i piloti durante il campionato di rally del 1986 in Portogallo e in Corsica - dove morì il finlandese Henri Toivonen - fecero tramontare prematuramente il progetto del nuovo campionato che venne sostituito dal Gruppo A, categoria di vertice con auto più sicure e di serie. I prototipi delle auto, più tecnologici, potenti e stabili dei precedenti, erano però destinati a restare tali. 

Fra le vetture che avrebbero dovuto gareggiare nel Gruppo S la Lancia ECV, la Toyota MR2 e l’Audi Sport quattro RS2. Rimaste, purtroppo, solo nei cataloghi heritage dei rispettivi costruttori. 

Ti potrebbe interessare

· di Roberto Sposini

L'auto simbolo di una parte della storia del nostro Paese è ancora nel cuore degli appassionati. Gli stessi che sognano il suo ritorno con le forme del concept presentato nel 2003