Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 18:51

Ostuni sempre più elettrica.

Marina Fanara ·

Ostuni vuole essere al passo coi tempi e ambisce a una mobilità pulita e tecnologicamente avanzata. L'ultima novità è l'accordo con Enel X, la divisione del Gruppo Enel dedicata alla mobilità elettrica, per l'installazione di due nuove colonnine che si aggiungono alle tre già presenti in città dal giugno dell'anno scorso.

Verso una mobilità pulita

L'obiettivo è costruire, nel tempo, una rete sempre più numerosa di infrastrutture per il rifornimento dei veicoli a batteria, "da gestire con le più avanzate tecnologie informatiche per il controllo remoto", dicono al Comune, "in modo da rispondere alle attuali e future esigenze di un sistema di trasporti urbani evoluto e sostenibile".

4 colonnine in tutto

In base al protocollo firmato con Enel, in prima battuta saranno installate due colonnine ma, a breve, dovrebbero aggiungersene altre due: verrano sistemate in via Martiri di Belfiore, piazza Onorevole Galizia, via Giuseppe Palma e via Vincenzo Palma. L'accordo durerà 8 anni e non prevede alcun onere a carico dell'Amministrazione che, in cambio, ha individuato le aree più opportune dove ubicare i punti di rifornimento, in modo da essere accessibili e ben visibili ai cittadini.

Impegno europeo

In più, il Comune ha concesso gratuitamente l'utilizzo del suolo pubblico che sarà occupato dagli impianti elettrici, con relativo parcheggio a uso esclusivo dei veicoli a batteria e limitatamente al tempo necessario per effettuare la ricarica. "Ci stiamo muovendo in linea con gli obiettivi europei che puntano a ridurre il peso del traffico sull'inquinamento", sottolinea Luigi Nacci, assessore all'Ambiente. La collaborazione con Enel ci aiuta perché ci dà la possibilità di ampliare il nostro impegno per una mobilità più pulita". 

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Con una delibera di Giunta, debutta l'incentivo per l'installazione di impianti domestici al servizio dei veicoli elettrici: coprirà l'80% delle spese sostenute dal cittadino

· di Francesca Nadin

Via libera, entro giugno, a tre colonnine per i veicoli a batteria. Un'iniziativa che affianca altri progetti avviati dal comune brindisino sulla mobilità verde