Ultimo aggiornamento  16 dicembre 2019 00:58

Nissan, addio alla divisione batterie.

Giovanni Passi ·

Nissan ha annunciato l’avvio delle trattative per la cessione della divisione produzione batterie per le auto elettriche alla società cinese Envision. L’operazione interesserà in particolare gli stabilimenti nel Tennessee e in Inghilterra e dovrebbe concludersi a marzo 2019.

I dettagli

Il costruttore di Yokohama conserverà il 25% della proprietà, la restante parte verrà venduta ad un prezzo ancora non rivelato, ma che dovrebbe aggirarsi intorno a 1 miliardo di dollari (circa 860 milioni di euro). La Nissan ha recentemente annullato l’accordo con Gsr Capital, società d’investimento cinese interessata all'acquisto ma che al momento della transazione non disponeva dei fondi necessari per perfezionare l’accordo.

Auto al centro

L’obiettivo della cessione è focalizzare gli sforzi sulla divisione auto. "La transazione consentirà a Nissan di concentrarsi sullo sviluppo e sulla produzione di veicoli elettrici, in linea con gli obiettivi fissati nel nostro piano di medio termine", ha dichiarato Yasuhiro Yamauchi, Chief Competitive Officer di Nissan.

Tag

Batterie  · Envision  · Nissan  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa giapponese punta a una crescita sostenibile nella Repubblica Popolare e presenta al Salone di Pechino la versione a zero emissioni della Sylphy

· di Luca Gaietta

Il costruttore giapponese ha relizzato un progetto per alimentare l'illuminazione pubblica con accumulatori dismessi dalle sue vetture elettriche