Ultimo aggiornamento  13 agosto 2020 17:29

Levis Motorcycles rinasce con la V6 Cafe Racer.

Antonio Vitillo ·

Dal 1911 al 1941, il nome Levis -  senza apostrofo - non si associava solo ai celebri jeans. In particolare in Inghilterra, dove la Levis Motorcycles è sempre stata sinonimo di motori a due tempi. L'azienda, come tante all’epoca, subì i contraccolpi del secondo conflitto mondiale, chiudendo i battenti nel 1946.

Dal 2016, però, l’imprenditore Phil Bevan sta dando al marchio una seconda possibilità. La V6 Cafe Racer è il primo modello del nuovo corso Levis.

Mezzaluna di potenza

Una moto originale e futuristica, caratterizzata da una corporatura massiccia per contenere il voluminoso motore. Le linee richiamano una “mezzaluna”, i colori combinano il rosso e il metallo, anche se il produttore dichiara di aver pensato a una nutrita gamma di variabili per offrire al cliente la possibilità di personalizzare la due ruote.

La V6 Cafe Racer è mossa da un motore sei cilindri a V, dalla capacità totale di 1.200 centimetri cubici. La potenza massima dovrebbe arrivare a 120 cavalli. La Levis sta pensando di progettarne anche una versione sovralimentata che potrebbe essere lanciata nel 2020, per celebrare il 100° anniversario della prima vittoria del marchio al TT dell'Isola di Man.

Levis Motorcycles, intanto, potrebbe mostrare la versione definitiva della V6 Cafe Racer insieme alla Urban Roadster – un altro modello di prossima uscita - al Goodwood Revival dal 7 al 9 settembre. Il prezzo è stato fissato a circa 115.000 euro.

Tag

Levis  · TT Racer  · V6 Cafe Racer  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Derivata dalla Bonneville T120, ecco come è fatta la nuova moto della Casa inglese che sarà in vendita agli inizi del 2017