Ultimo aggiornamento  21 luglio 2019 09:06

Tesla perde, ma in borsa vola.

Giovanni Passi ·

Il titolo Tesla guadagna oltre il 10% in borsa, nonostante l'azienda continui a bruciare capitali. I risultati del secondo trimestre 2018 fotografano le continue perdite del costruttore americano pari in questo caso a 717, 5 milioni di dollari. La borsa, però, non si spaventa e premia le dichiarazioni del ceo, Elon Musk: le azioni Tesla, che avevano chiuso l’1 agosto a 255,5 dollari, hanno raggiunto - nella mattinata seguente - il valore di 282 dollari (+10,37%).

Segnali di speranza

Le perdite registrate nel secondo trimestre 2018 sono in parte mitigate dall’aumento dei ricavi: il costruttore della Silicon Valley ha concluso il secondo quarto dell’anno con un fatturato di 3,357 miliardi di dollari (provenienti dal settore automotive), il 47% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e il 23% in più se si considerano i primi tre mesi del 2018. La crescita è dovuta all’aumento delle consegne, circa 40mila, di tutti i modelli prodotti.

Nel suo discorso Musk ha rassicurato gli investitori, promettendo utili entro la fine dell’anno. I guadagni dovrebbero essere spinti soprattutto dalla crescita delle consegne della Model 3. Tesla conta di immatricolarne tra le 50mila e le 55mila nel terzo trimestre 2018.

Tag

Borsa  · Elon Musk  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Tweet shock di Musk: possibile un addio alla borsa per aver maggiore autonomia. Il titolo vola, mentre il fondo sovrano saudita acquista circa il 5% dell'azienda

· di Sergio Benvenuti

La Model 3 tocca finalmente quota 5mila esemplari prodotti in una settimana. E sommando gli altri modelli si arriva a 7mila. Musk esulta