Ultimo aggiornamento  19 marzo 2019 00:28

Bmw, nuovo impianto in Ungheria.

Giovanni Passi ·

Bmw investirà un miliardo di euro per costruire a un nuovo stabilimento in Ungheria a Debrecen, città a 230 chilometri a est di Budapest.

La strategia della Casa bavarese è finalizzata a localizzare la produzione nelle regioni in cui si registra un maggior successo nelle vendite, bilanciare gli investimenti produttivi tra Asia e gli altri continenti ed eludere eventuali tariffe doganali sulle esportazioni delle auto prodotte negli Usa. In Europa Bmw ha venduto nel 2017 1,1 milioni di auto, il 45% del totale mondiale. 

Lo stabilimento

Il nuovo impianto avrà una capacità produttiva di 150mila vetture all’anno e contribuirà ad espandere l’offerta elettrificata del marchio tedesco. Inoltre sono previste assunzioni per 1.000 nuovi dipendenti. 

"Il nostro stabilimento in Ungheria sarà in grado di realizzare modelli sia a combustione che elettrificati, il tutto su un'unica linea di produzione", ha dichiarato Oliver Zipse, membro del consiglio di amministrazione della Casa bavarese.

“Made in Hungary”

L’Ungheria è la sede produttiva di molti gruppi automobilistici, le cui vendite contribuiscono per il 40% alle esportazioni magiare. Con l’arrivo di Bmw, la percentuale potrebbe salire ancora, così come l'importanza dell’industria automotive nell'economia generale del Paese.

Anche Audi e Daimler hanno degli impianti non lontani dalla regione in cui sorgerà il nuovo stabilimento Bmw.

Tag

BMW  · Daimler  · Ungheria  · 

Ti potrebbe interessare

· di Colin Frisell

Il gruppo Bmw annuncia che in aprile, in concomitanza con l'uscita del Regno Unito dall'Unione, fermerà temporaneamente la produzione nel sito di Oxford

· di Luca Gaietta

La Casa tedesca alza i prezzi delle vetture prodotte negli Usa destinate alla Cina. I rincari tra il 4 e 7% potrebbero portare a un calo delle vendite