Ultimo aggiornamento  25 settembre 2020 00:25

Sarolea Manx7, la moto elettrica da corsa.

Antonio Vitillo ·

La storia della Sarolea parte da lontano. Dal 1901, quando l’azienda belga, nata come fabbrica di biciclette, costruì la sua prima moto. È passato più di un secolo, tanti sono stati i modelli prodotti da allora dall'azienda di Herstal. Fino a quello di oggi, la Manx7, versione stradale di una moto con cui ha corso le ultime quattro edizioni del TT Zero, categoria del celebre Tourist Trophy dell’Isola di Man dedicata alle due ruote elettriche.

Moderno retrò

La sportiva Manx7 sarà prodotta soltanto in 20 esemplari. La tecnologia e le prestazioni sono molto vicine a quelle della SP7, la moto da corsa. Il design è moderno, pur interpretando magistralmente lo stile alla maniera retrò, senza fronzoli, con linee aerodinamiche e dettagli che riportano indietro nel tempo. Affascinante la carrozzeria che copre il telaio monoscocca in fibra di carbonio ed il pacco batterie agli ioni litio, capace di fornire un’autonomia variabile, a seconda della versione scelta. Quella da 14 kilowattora arriva a fare 230 chilometri, l’altra da 22 copre 100 chilometri in più. Differenti versioni che motivano i diversi prezzi, rispettivamente di 42.975 e 48.760 Euro. La più performante, e costosa, pesa solo 217 chili, meno di molti maxiscooter.

Va veloce

Pur avendo la potenza limitata a 163 cavalli, il motore elettrico fa raggiungere alla Manx7 la velocità massima di 240 chilometri orari. La coppia motrice ha il picco a 450 newtonmetri e da fermi si arriva 100 chilometri orari in solo 2,8 secondi.

L’impianto frenante adotta un sistema Beringer, freni a disco, con pinze radiali a quattro pistoni, che sono associati a cerchi forgiati in alluminio di diametro 17 pollici. Le sospensioni sono Ohlins, il forcellone in fibra di carbonio è lavorato artigianalmente.  

Tag

Manx 7  · Sarolea  · TT Zero  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Il nuovo modello elettrico del costruttore belga ha in dotazione anche un vestito firmato da Marzotto. Solo 20 esemplari, autonomia 330 chilometri e listino da 69.900 euro

· di Elisa Malomo

La 21enne pilota iberica è la prima donna a comandare la classifica di un campionato mondiale di motociclismo. A Imola ha dominato con pole position e giro veloce