Ultimo aggiornamento  06 dicembre 2019 13:54

Divo, Bugatti sfida gli "angoli".

Paolo Odinzov ·

Bugatti ha diffuso un teaser che mostra la fanaleria posteriore della hypercar Divo, sviluppata sulla base della Chiron e prossima a debuttare il 24 agosto in California. Le immagini mostrano due gruppi ottici con grafica tridimensionale che mettono in luce l’anima hi-tech del modello, destinato a essere prodotto in soli 40 esemplari venduti con un listino di circa 5 milioni di euro.

Il nome da un pilota degli anni '20

Il nome della vettura deriva dal pilota francese Albert Divo vincitore al volante di una Bugatti Tipo 35 della Targa Florio nel 1928 e 1929. La Divo sarà ancora più estrema nelle prestazioni della Chiron e segnerà per la Casa Francese di Molsheim un nuovo corso nella progettazione mirato a rendere ancora più performanti le sue super sportive.

Aerodinamica estrema

Sulla vettura sarà accentuata l’aerodinamica per migliorarne il comportamento stradale in velocità soprattutto nei percorsi misti “angolati”. Questo permetterà di sfruttare al meglio i 1.500 cavalli del motore W16 con cui è equipaggiata.

Nuovi termini di maneggevolezza

"La felicità non è dietro l'angolo. È l'angolo stesso e la Divo è fatta per gli angoli. Con questa vettura Bugatti stabilisce nuovi termini di maneggevolezza e agilità in un modo significativamente più orientato alle prestazioni", ha detto il ceo Stephan Winkelmann.

Tag

Bugatti  · Chiron  · Divo  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Il costruttore di auto di super lusso pensa a un modello elettrificato a ruote alte da affiancare alla Chiron. Aspettando il via libera dal gruppo Volkswagen cui appartiene

· di Paolo Odinzov

La Casa di Molsheim, di proprieta Volkswagen, sembrerebbe intenzionata a lanciare presto sul mercato un inedito modello a ruote alte da affiancare alla Chiron

· di Luca Gaietta

La supercar è stata equipaggiata con un tetto panoramico in cristallo che illumina l'abitacolo di luce naturale e aumenta la sensazione di spazio

· di Paolo Odinzov

Un collezionista inglese ha rivenduto, dopo aver percorso solo pochi chilometri, la sua supercar di Molsheim. E ci ha guadagnato oltre un milione di euro