Ultimo aggiornamento  28 novembre 2021 19:48

Jaguar, taxi elettrici per Monaco.

Valerio Antonini ·

Non solo taxi Mercedes nel cuore di Monaco. La compagnia di trasporti pubblici “Munich Taxi Centre” ha aggiunto 10 nuovi Jaguar I-Pace alla sua flotta di auto pubbliche, attualmente formata per il 60% da veicoli Daimler e per il 20% da vetture Bmw, il costruttore che ha sede proprio nella città bavarese.

Il lussuoso suv compatto da 400 cavalli assicura almeno 450 chilometri di autonomia a emissioni zero. L’amministrazione sembra non badare a spese. Per acquistare le vetture ha sborsato una cifra vicina ai 900.000 euro. 

Niente ritardi

Per garantire la regolarità del servizio sono state installate 5 nuove stazioni per la ricarica veloce direttamente all’interno del centro direzionale dell’azienda municipalizzata. Le colonnine consentono di ripristinare l’80% della potenza delle batterie in meno di un’ora. I taxisti, durante il periodo necessario per effettuare il rifornimento di energia, hanno la possibilità di scambiarsi le vetture fra loro per evitare tempi morti e spiacevoli ritardi ai clienti. A Monaco, infatti, il (costoso) servizio si paga a tempo dal momento della chiamata: l’attesa di un taxi può arrivare a costare fino a 24 euro l’ora.

Piano anti-inquinamento

L’obiettivo è contribuire alla riduzione dell’inquinamento di Monaco, il più alto registrato in Germania, elettrificando passo dopo passo l’intero servizio pubblico operativo nella città. In attesa, poi, di aggiungere alla flotta il crossover elettrico Mercedes EQ C, le cui consegne inizieranno alla fine del prossimo anno.

Tag

Jaguar I-Pace  · Monaco di Baviera  · Taxi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

L'azienda inglese di proprietà della cinese Geely ha raggiunto l'importante traguardo e mira a diventare in Europa il principale fornitore di soluzioni di mobilità commerciale...

· di Edoardo Nastri

La capitale norvegese vuole che dal 2023 tutte le auto pubbliche in città siano a zero emissioni e installa un innovativo sistema di rifornimento senza fili

· di Colin Frisell

Il costruttore inglese fornirà il suv elettrico al servizio di taxi privati "WeKnow Group" che opera presso lo scalo Heatrow di Londra. Cinquanta unità arriveranno subito