Ultimo aggiornamento  06 dicembre 2019 14:22

Fca, una sfida elettrica per Manley.

Samuele Maria Tremigliozzi ·

Non solo obiettivi produttivi e finanziari, quelli delineati dal piano industriale 2018-2022, sui quali si giocherà il futuro di Fca e del nuovo ceo Mike Manley: nei prossimi 4 anni le sfide riguarderanno anche il fronte tecnologico, con l’arrivo di propulsori elettrificati per tutti i marchi del gruppo e sistemi di guida autonoma (livello 2 e 3) per le vetture di alta fascia. Buoni propositi che Manley ha da poco ereditato e che dovrà trasformare in realtà: pronti investimenti per un valore di 9 miliardi.

I nuovi arrivi

Secondo i dati pubblicati dal gruppo, nei prossimi quattro anni saranno lanciati 12 nuove soluzioni elettrificate per sostituire le motorizzazioni tradizionali, in particolare quelle alimentate a gasolio. Si tratterà di sistemi con tecnologia mild-hybrid (Mhev) e ibrida plug-in (Phev): la prima è una forma leggera di ibridizzazione nel quale il motore elettrico non muove mai da solo il veicolo. Diversamente, le vetture ibride plug-in hanno batterie ricaricabili anche ad una colonnina e possono far viaggiare l'auto a zero emissioni in modalità elettrica per oltre 50 chilometri. Previsti anche soluzioni interamente a batteria (Bev).

Alfa e Maserati, sportive a batteria

Ogni Alfa Romeo sarà elettrificata e tutti i modelli potranno contare sul sistema ibrido plug-in. Senza compromessi in termini di prestazioni: da 0 a 100 chilometri orari in meno di 4 secondi, nelle declinazioni più potenti. Stesso destino per Maserati per la quale è in arrivo la nuova Alfieri, erede della Gran Turismo, che debutterà in una soluzione inedita, interamente a batteria. Garantite prestazioni degne del marchio modenese, per sfidare le concorrenti future come la Mission E di Porsche e Tesla Model S.

Jeep, V8 no grazie

Rivoluzione anche in casa Jeep: le nuove 4x4 del brand “made in Usa” abbandoneranno le grandi e dispendiose motorizzazioni in pieno stile americano, per far spazio a nuovi sistemi più sostenibili ed efficienti. L’elettrificazione di Jeep riguarderà l’intera gamma (arricchita con 10 nuovi lanci), che dal 2022 presenterà anche 4 modelli interamente a batteria.

Fiat a tutta 500

Le nuove motorizzazioni saranno disponibili anche per le vetture a marchio Fiat. Sergio Marchionne aveva preannunciato l’elettrificazione della gamma 500 e il debutto della Fiat Giardiniera, anch’essa con soluzioni a basse emissioni. La nuova proposta della casa torinese verrà lanciata nel 2019 con propulsori mild-hybrid. Addio definitivo ai diesel a partire dal 2021.

Tag

Alfa Romeo  · FCA  · Jeep  · Manley  · Maserati  · 

Ti potrebbe interessare

· di Massimo Carati

Il nuovo ceo del gruppo presentando i risultati del secondo trimestre dell'anno ha ricordato Sergio Marchionne e confermato tutti gli obiettivi previsti dal piano 2022.

· di Massimo Carati

Nel giorno della morte di Marchionne la liquidità è per la prima volta in positivo. Calano le stime di fine anno per ricavi, ebit adjusted e la stessa liquidità

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Con l’avvicendamento di Sergio Marchionne, le redini del gruppo passano nelle mani del top manager inglese. Ecco i piani previsti per Alfa Romeo, Jeep e Maserati

· di Massimo Carati

Il capo di Jeep è la soluzione interna scelta per la successione dell'attuale ceo del gruppo Fiat Chrysler costretto ad abbandonare la posizione in anticipo per problemi di salute