Ultimo aggiornamento  21 agosto 2019 14:30

Toninelli: strade più sicure e sostenibili.

Marina Fanara ·

"Il tema della sicurezza è una delle nostre priorità per salvaguardare l'incolumità delle persone a tutti i livelli, incidenti stradali e inquinamento compresi". Lo ha detto il ministro Infrastrutture e trasporti (Mit), Danilo Toninelli, annunciando un piano d'azione per rendere più sicure le nostre strade in difesa, soprattutto, dei più deboli, bambini, ciclisti e pedoni, e per ridurre lo smog da traffico.

Le misure in cantiere

"Si tratta di un primo passo verso quella che vorremmo fosse una rivoluzione, per consegnare all'Italia un futuro green", ha aggiunto il ministro, "con una mobilità più sicura e sostenibile e mezzi di trasporto il più possibile a basso impatto ambientale". Il pacchetto di misure si compone di due distinti disegni di legge che presto, promette Toninelli, approderanno in Consiglio dei Ministri: uno di modifica al Codice della strada, l'altro sulla mobilità sostenibile.

Operazione "Strade sicure"

Per la sicurezza stradale il dicastero ha preparato un pacchetto di misure dal titolo "Strade sicure".  "Gli ultimi dati ACI-Istat sui sinistri nel 2017 fotografano una situazione inaccettabile", ha sottolineato il ministro, "i sinistri calano, ma i morti sono in aumento, in controtendenza rispetto al resto d'Europa. Ed è inammissibile che circa i due terzi accadano in ambito urbano: 130 mila sinistri su un totale nazionale di circa 175 mila. Per questo i nostri interventi partono dalle città". Priorità a bambini e ciclisti.

Seggiolini anti abbandono

Per la salvaguardia dei più piccoli, il ministro ribadisce quanto già anticipato nei giorni scorsi: modifica all'articolo 172 del C.d.S. (cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta) per rendere obbligatoria l'adozione di sistemi anti abbandono nei seggiolini dei bambini e arginare il terribile fenomeno dei bimbi abbandonati in auto. Eventualità non frequente, per fortuna, ma "basta anche solo un caso l'anno, perché diventi un'assoluta priorità", ha detto il ministro. Il costo sostenuto per l'acquisto di tali dispositivi verrà compensato da uno sconto fiscale.

Biciclette alla riscossa

Novità in vista per chi si muove in bicicletta. Il ddl messo a punto dal Mit prevede: libera circolazione per le due ruote sulle corsie riservate ai bus, linea d'arresto ai semafori avanzata rispetto a quella di tutti gli altri veicoli, trasporto delle bici agevolato su tutti gli autobus del trasporto pubblico, del noleggio e gran turismo. In più una modifica al C.d.S per ridurre la velocità delle auto in città e i rischi per pedoni e ciclisti.

"La bicicletta non è la Cenerentola dei mezzi di trasporto", ha specificato Toninelli, "e il suo utilizzo deve smettere di essere una scelta di coraggio, ma deve diventare la normalità: è  sostenibile e pulita, fa bene alla salute di chi la usa e degli altri e neppure ingombra".

Due ruote elettriche in autostrada

Un'altra novità è sui motorini: per colmare un vuoto legislativo su una categoria di veicoli sempre più diffusi e a basso impatto, interverrà una modifica al Codice per permettere il transito in autostrada ai motorini a zero emissioni, ovvero quelli elettrici sopra gli 11 chilowatt di potenza che possono essere guidati solo dai maggiorenni.

Scali aerei a batteria

Infine, il disegno di legge sulla mobilità sostenibile passa anche dagli aeroporti per dare una svolta green: tutti gli scali della penisola (a cominciare da Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Venezia) dovranno adottare veicoli e attrezzature rigorosamente elettrici, sostituendoli ai mezzi con motori endotermici attualmente in uso.

Sicurezza e ambiente: basta slogan

"Faremo una massiccia campagna di sensibilizzazione", ha concluso il ministro, "perché la sicurezza della nostra mobilità non deve più essere uno slogan. Ma serve un nuova visione, un cambio di paradigma: rispetto per l'ambiente, per una migliore qualità della vita. Questa è la stella polare dell'azione del mio ministero e del governo".

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il sottosegretario alle infrastrutture e trasporti ha confermato l'arrivo tra pochi giorni del decreto attuativo sugli incentivi per le auto ecologiche. Pronto anche il...

· di Marina Fanara

Il ministro Infrastrutture e trasporti, Danilo Toninelli, ha annunciato modifiche al Codice della strada, tra cui un decreto sul corretto uso di multe e rilevatori della velocità

· di Marina Fanara

Quest'anno, niente aumenti sul 90% della rete, almeno fino a giugno prossimo. Scongiurato anche il caro pedaggio di quasi il 19% sulla Strada dei Parchi

· di Marina Fanara

Le misure in un disegno di legge. "Dobbiamo correre ai ripari", dice Dell'Orco, sottosegretario Infrastrutture e trasporti, che vuole anche un registro pubblico per le multe nei...

· di Redazione

Una norma del decreto Sicurezza impone un giro di vita ai residenti in Italia che circolano con auto immatricolate all'estero per evitare di pagare bollo, Rca e multe

· di Marina Fanara

Il ministro Toninelli annuncia la nascita di un archivio digitale per tenere sotto controllo ed eventualmente intervenire sulle condizioni di ogni infrastruttura

· di Marina Fanara

Sono ancora poche le auto a batteria nel Paese ma crescono: impennata di vendite del 30% a luglio. Il ministero dei Trasporti: bene questa accelerazione

· di Marina Fanara

I dicasteri della Salute e delle Infrastrutture con la Polstrada e i pediatri lanciano una campagna sulla sicurezza dei piccoli in auto: basta giovani vittime sulle strade

· di Marina Fanara

Ritiro della patente contro l'uso del telefonino, pene severe per chi guida oltre i limiti, certezza sui proventi delle multe: misure urgenti all'esame del Parlamento

· di Marina Fanara

Il ministro Toninelli annuncia per l'autunno una norma sull'obbligo dei sistemi "anti abbandono" per i piccoli in auto, con tanto di detrazione fiscale

· di AskaNews

Il nuovo Ministro delle Infrastrutture dichiara al Salone dell'Auto Parco Valentino di Torino di voler accompagnare l'industria automobilistica europea e italiana verso il processo...