Ultimo aggiornamento  23 febbraio 2019 06:42

La "prima" in Borsa della Fca di Manley.

Redazione ·

La prima giornata alla Borsa di Milano del dopo-Marchionne è trascorsa piuttosto movimentata per il titolo Fca. A Piazza Affari le quotazioni del gruppo hanno oscillato per tutta la giornata. Il minimo si è registrato prima dell'inizio ufficiale delle contrattazioni, con una quotazione di 15,55 euro per azione rispetto al 16,42 di venerdì scorso.

Titolo in altalena

Leggermente meglio all'apertura (15,85) e mattinata in lieve ripresa con un massimo di 16,23 euro alle 10 e 50. Quando si è diffusa la notizia delle dimissioni di Alfredo Altavilla, il responsabile delle attività europee del gruppo (mancavano pochi minuti alle 13), il titolo è sceso a 15,87 euro, per poi lentamente risalire. 

Alla fine della giornata la quotazione si è attestata su un valore di 16,17 euro per azione, con una perdita dell'1,5%. Peggio è andata a Ferrari che ha subito un ribasso del 4,88%, con un valore pari a 113,95 euro per azione. Fca ha aperto in calo del 3,2% anche alla Borsa di Wall Street a New York.

L'indice Ftse Mib, al termine delle contrattazioni, ha segnato un calo dello 0.87% fermandosi a 21.605 punti.  

Tag

FCA  · Marchionne  · Piazza Affari  · Wall Street  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

È l'investimento per il 2019-2021. Il ceo Manley annuncia 13 novità entro tre anni, tra le quali la Fiat 500 elettrica a Mirafiori e un mini suv Alfa a Pomigliano

· di Lina Russo

Il responsabile delle attività in Emea ha lasciato il gruppo. Era uno dei quattro candidati alla successione di Sergio Marchionne