Ultimo aggiornamento  17 febbraio 2019 03:18

Helsinki, nuove idea di mobilità.

Sergio Benvenuti ·

A Helsinki un'app chiamata Whim ha trasformato la mobilità urbana: dagli autobus, ai treni, alle biciclette, ai taxi, fino alle auto, tutto condiviso e sfruttabile anche con un abbonamento mensile che offre corse illimitate sui mezzi pubblici e privati, a prezzi contenuti.

Whim offre un'unica app con una sola tariffa e gli utenti possono scegliere il modo più efficace per spostarsi. È qui che nasce l'idea di Mobility as a Service (Maas), un luogo in cui la vita senza un'auto di proprietà privata è concepibile con l'aiuto di una rete di trasporti pubblici ben funzionante.

Come funziona

Whim ha registrato una grande crescita negli ultimi sei mesi e può contare ora su 60.000 utenti, di cui circa 5.000 pagano il canone mensile. Ci sono due pacchetti di abbonamento: uno all-inclusive a 499 euro e uno più modesto al prezzo di 49 euro che consente di viaggiare senza limiti in autobus, in bici, oltre a prendere i taxi più economici o le auto a noleggio. Esiste anche un'opzione con pagamento "a gettone" per coloro che vogliono provare il servizio per la singola corsa. 

Nel giro di pochi mesi Whim ha raccolto circa 16,5 milioni di euro di finanziamenti grazie a una serie di società che hanno creduto in questa start up, tra cui Toyota Financial Services e Transdev SA. Il servizio è attivo anche nell'area di Birmingham nel Regno Unito e ad Anversa, in Belgio. Amsterdam, Vienna, Berlino e Monaco saranno le prossime città europee coperte. Miami, Seattle e Vancouver le prime in America.

Tag

App  · Helsinki  · Mezzi pubblici  · Sharing mobility  · Start up  · 

Ti potrebbe interessare