Ultimo aggiornamento  22 ottobre 2018 08:21

Seat, viaggio in Cina.

Luca Gaietta ·

Anche Seat sbarca in Cina. E lo fa assumendo un ruolo da protagonista per il gruppo Volkswagen all’interno della joint venture con il partner locale Jac siglata nel 2017.

Il Memorandum d'intesa che disciplina il nuovo posizionamento della Casa spagnola è stato siglato il 9 luglio dal presidente Seat Luca De Meo, dal presidente di Volkswagen Group China, Jochem Heizmann, e dal presidente di Jac An Jin, alla presenza della Cancelliera tedesca Angela Merkel e del premier cinese Li Keqiang.

Accelerare lo sviluppo dei veicoli a batteria

Seat diventerà azionista di Jac Volkswagen e nel 2020-2021 proporrà i suoi modelli nel mercato cinese. "La nostra partecipazione a questa fase della joint venture – ha detto De Meo -  segna l'inizio di una nuova era che ci permetterà di globalizzare il marchio e accelerare lo sviluppo di veicoli elettrici. La Cina offre diverse opportunità e noi contribuiremo apportando soluzioni di mobilità in grado di soddisfare le esigenze dei clienti”.

Un nuovo centro Ricerca e Sviluppo

L’accordo prevede anche che Seat, Volkswagen Group China e Jac realizzino un centro di ricerca e sviluppo nella Repubblica Popolare dedicato per la mobilità a impatto zero, connettività e tecnologie di guida autonoma, con un utilizzo operativo entro 2021 e la creazione di una inedita piattaforma per le auto a batteria.

Tag

Cina  · Seat  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Annunciata una joint venture tra la società di Wolfsburg ed il colosso di Hefei: obiettivo, un accordo per la produzione di auto elettriche e ibride

· di Alessandro Marchetti Tricamo

Nuovi suv, espansione in Europa, Mediterraneo e America del Sud, connettività e tecnologia ibrida. La strategia del marchio spagnolo raccontata dal suo presidente