Ultimo aggiornamento  19 aprile 2019 16:25

Rally San Marino, Ceccoli vince in casa.

Chiara Iacobini ·

Il 46esimo San Marino si è confermato una prova durissima tra i piloti del Campionato Italiano Rally Terra e quelli del Campionato Italiano Rally. Contrariamente ai pronostici, sono stati gli specialisti dei fondi sterrati a fare la gara mentre i piloti del tricolore si sono dovuti accontentare di piazzamenti modesti, come nel caso dii Scandola finito nelle retrovie, o addirittura hanno dovuto ritirarsi come Andreucci e Crugnola.

Skoda sugli scudi

A festeggiare sul gradino più alto della gara sammarinese, sono stati dunque Daniele Ceccoli insieme a Piercarlo Capolongo, con una Skoda Fabia R5 della PA Racing. Il pilota di casa, passato al comando in apertura della seconda giornata, ha preceduto di dodici secondi, l’unico sopravvissuto dei big del tricolore, Simone Campedelli insieme a Tania Canton a bordo della Ford Fiesta R5 Orange 1 Racing.

Il romagnolo aveva chiuso al comando la prima giornata, anche se solamente di un decimo rispetto a Nicolò Marchioro, ma ha pagato il secondo giorno, il fatto di passare per primo sulla lunga prova di apertura accumulando il ritardo decisivo. Al terzo posto proprio Marchioro in coppia con Marco Marchetti, anche lui su Skoda, RB Motorsport che, con questo risultato passa al comando della classifica del tricolore Terra davanti a Ceccoli e Costenaro.

Appuntamento nel Lazio

Combattuta e seguita la gara del tricolore Junior, in una lotta tutta tra Peugeot 208 R2. Fuori il capoclassifica Tommaso Ciuffi e rallentato da una foratura il suo più diretto rivale, Damiano De Tommaso, la vittoria è andata infine a Jacopo Trevisani che ha preceduto Lorenzo Coppe e lo stesso De Tommaso che con questo piazzamento passa al comando della classifica generale. Ora per il Cir si torna su asfalto e l’attesa è tutta rivolta verso il Rally di Roma Capitale.

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

La Repubblica del Titano ospita nel weekend il quinto atto del Campionato Italiano. Occhi puntati sul campione Paolo Andreucci, a caccia di rivincite