Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 09:52

Toyota, guida autonoma open source.

Paolo Odinzov ·

Il Toyota Research Institute (Tri) ha donato 100mila dollari al Computer Vision Center (Cvc) dell'Universitat Autònoma de Barcelona (Uab) al fine di sostenere e accelerate lo sviluppo del simulatore per la guida autonoma Car Learning to Act (Carla).

Aperto a tutti i software

Sviluppato per testare il funzionamento della guida autonoma in un ambiente virtuale entro il quale possono essere riprodotti fedelmente anche eventi eccezionali che si verificano raramente sulle strade, Carla è un simulatore di tipo open source, ovvero aperto. Questo consente a tutti gli sviluppatori di testare i loro software e sistemi senza alcuna limitazione, permettendo anche di modificarli e metterli a punto nel funzionamento.

Migliorare lo scambio di informazioni e dati

"I progressi tecnologici e la crescita sono resi possibili grazie alla collaborazione e al sostegno congiunto - afferma Vangelis Kokkevis, direttore della divisione Driving Simulation del Toyota Research Institute - Promuovere lo sviluppo di una piattaforma di simulazione open-source permetterà al Tri e ai suoi partner accademici e industriali di migliorare lo scambio di informazioni e dati".

Ti potrebbe interessare

· di Sergio Benvenuti

La rivale giapponese della Rolls-Royce sarà costruita a mano e monterà un motore potente ma a basse emissioni. Prezzo da 154 mila euro

· di Carlo Cimini

La cittadina giapponese torna con un restyling estetico e nell'infotainment. Il pacchetto di sicurezza Safety Sense è ora di serie. Prezzo di listino da 11.850 euro