Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2018 09:31

Bologna prende la Corrente.

Redazione ·

A partire dal prossimo autunno Bologna si doterà di "Corrente", un servizio di car sharing a batteria a flusso libero e zero emissioni. Annunciato ufficialmente dal Tper (Trasporto passeggeri Emilia Romagna) alla presenza del sindaco del capoluogo felsineo Virginio Merola e dell'assessore ai trasporti Irene Priolo, il nuovo servizio verrà effettuato con 120 Renault Zoe. Entro un anno il numero delle auto a disposizione di cittadini e turisti sarà raddoppiato e portato a 240. 

Vantaggi per tutti 

Le auto di "Corrente" potranno accedere alla zona a traffico limitato di Bologna - escluse le zone riservate esclusivamente ai pedoni - e potranno sostare gratuitamente nei parcheggi a pagamento sull'intero territorio comunale. Le Zoe, inoltre, circoleranno liberamente sulle corsie preferenziali

Il servizio - di cui non sono state ancora rese note le tariffe ma che dovrebbe prevedere sconti per gli abbonati al trasporto pubblico locale - funzionerà attraverso una app che permetterà di visualizzare l'auto più vicina e prenotarla. Le operazioni di ricarica - velocizzate dall'uso del caricatore Cameleon che si adatta automaticamente a tutte le potenze monofase e trifase - saranno a cura del gestore del servizio. Ogni Zoe ha una autonomia di circa 300 chilometri. 

Tag

Bologna  · Car Sharing  · Corrente  · Renault Zoe  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Debuttano Enjoy e Corrente, il primo servizio in Italia a zero emissioni e a gestione pubblica che dà il via al programma elettrico della città

· di Marina Fanara

E' tra le città con minore indice di motorizzazione e con il maggior numero di elettriche e ibride rispetto alla media nazionale. Alta percentuale anche di veicoli a gas