Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 18:49

Autonome, con Volvo relax assicurato.

Valerio Antonini ·

Volvo, marchio svedese del gruppo cinese Geely - entro il 2021 - doterà i modelli della gamma di sistemi per la guida autonoma di livello 4, a partire dal suv XC90. La tecnologia - chiamata Highway Assist - prevede la gestione di accelerazione, frenata, direzione e controllo del traffico. Lo ha annunciato Henrik Green, vicepresidente senior del reparto di ricerca e sviluppo del costruttore scandinavo, al portale The Car Connection. Non si conoscono ancora dettagli precisi sul funzionamento del software. Dovrebbe però sfruttare la realtà aumentata di lidar attraverso sensori, radar e telecamere incorporate nei veicoli.

Meno incidenti mortali

L’obiettivo è permettere al guidatore di allentare la tensione quando è al volante. Questo solo su un numero limitato di tratti stradali adatti a lasciare i comandi all'intelligenza artificiale. L’Highway Assist è progettato per guidare autonomamente soprattutto su arterie a percorrenza veloce, quelle con gli incidenti più pericolosi, causati perlopiù da manovre teoricamente semplici, come i cambi di corsia.

Attualmente la gamma Volvo è dotata di sistemi di assistenza alla guida, come il Pilot Assist, che si fermano al livello 2 e necessitano, comunque, la costante attenzione del guidatore, visto che la loro attivazione è limitata a 20 secondi.

Tag

Autonome  · Volvo  · XC90  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Il costruttore svedese ha raggiunto un accordo commerciale per utilizzare i suoi mezzi pesanti autonomi nel settore estrattivo. Test operativi in una cava norvegese

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Entro la seconda metà del 2019 i due colossi testeranno lungo le strade di San Jose in California degli esemplari driverless di Mercedes Classe S

· di Carlo Cimini

Il marchio svedese racconta la storia dei suoi suv andando alla scoperta dei luoghi resi celebri dalle storie di Andrea Camilleri sul commissario Montalbano