Ultimo aggiornamento  24 agosto 2019 06:48

Vince chi consuma meno.

Giovanni Passi ·

La 34esima edizione della Shell eco-marathon si terrà al Queen Elizabeth Olympic Park di Londra dal 5 all'8 luglio, in occasione del festival “Make the Future Live”. La competizione vede sfidarsi 150 team di studenti provenienti da 24 paesi d’Europa, impegnati nella progettazione e realizzazione di veicoli futuristici ad alta efficienza energetica: vince la vettura che riesce a percorrere il maggior numero di chilometri con un litro di carburante o kilowattora di corrente.Tra gli sfidanti, sei team italiani, provenienti da istituti scolastici o universitari di Piemonte, Lombardia e Emilia Romagna.

Quest'anno in gara ci saranno due categorie: Urban Concept, nella quale i veicoli sono progettati secondo criteri più convenzionali e Prototipi, dove è possibile presentare vetture con design futuristici, dalla ridotta resistenza aerodinamica. 

Le vetture del 2017

Nella scorsa edizione  gli italiani si sono distinti in tutte le categorie  In quella dei prototipi primo posto per il team “Zero C” dell'Istituto tecnico industriale Leonardo da Vinci di Carpi. Il loro “Escorpio Evo 2”, a batterie, ha percorso 753,2 chilometri con un solo kilowattora di energia.

Anche la categoria prototipi ad idrogeno si tinge di azzurro: secondo posto nella categoria "idrogeno" per la squadra “H2politO - molecole da corsa” del Politecnico di Torino. Il concept "IDRAkronos" ha coperto 831 chilometri con un metro cubo di gas, pari a 2467 chilometri al litro.

Tag

Innovazione  · Londra  · Shell eco-marathon  · 

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

All'annuale sfida europea della sostenibilità Shell Make the Future Live - presso il Mercedes-Benz World di Londra - ottimi risultati per gli studenti di Torino e Carpi

· di Gloria Smith

Il gruppo petrolifero pronto a investire 1 miliardo di dollari in "nuove energie". Il ceo Van Beurden rottama il suo diesel e acquisterà un'auto a batteria