Ultimo aggiornamento  17 novembre 2019 05:02

Europa, a maggio mercato auto +0,6%.

Samuele Maria Tremigliozzi ·

In maggio, il mercato delle auto nei paesi dell’Unione Europea più Efta (Islanda, Norvegia, Svizzera) è cresciuto soltanto dello 0,6%. Secondo Acea, associazione europea dei costruttori, le auto vendute nel mese sono state 1.442.643 contro le 1.433.885 di maggio 2017. Pesa sul risultato il calo del mercato in Germania (legato anche ai divieti di circolazione per le auto diesel), la stabilità del mercato in Francia (solo uno +0,1%) e la discesa del mercato in Italia (-2,8%, probabilmente legato all'instabilità politica prima della definizione del nuovo governo). 

Fca, croci e delizie

A maggio 2018 le immatricolazioni di Fiat Chrysler Automobiles crescono dello 0,2%: 110.120 unità contro le 109.940 dello stesso mese dell’anno precedente. La quota di mercato del gruppo registra tuttavia un lieve calo e si attesta a 7,6 punti percentuali contro i 7,7 di maggio 2017.

Tra i marchi, il più virtuoso rimane Jeep che raddoppia le vendite: 18.487 unità immatricolate contro le 9.183 dello stesso mese dell’anno passato (+101,3%). La quota di mercato segue il trend di crescita e raggiunge quota 1,3 punti percentuali (contro i 0,6 di maggio 2017).

Bene Alfa Romeo, che a maggio 2018 aumenta le vendite del 12,2%. Situazione diversa per Fiat che prosegue la sua discesa e registra un -11,1% nelle immatricolazioni: 76.711 unità contro le 86.327 di maggio 2017.

I soliti tre

In Europa, Volkswagen rimane in prima posizione per auto immatricolate: a maggio 2018 le vendite raggiungono 363.117 unità, +3,7 rispetto alle 350.096 del 2017. Il gruppo di Wolfsburg detiene più di un quarto del mercato Ue più Efta, con una quota di 25,2 punti percentuali. Seat è il marchio che cresce di più nelle immatricolazioni (grazie ai suv)  e registra un +25,3%, seguito da Volkswagen (+5,7%) e Porsche (+5,4%). Calano Audi (-5,3%) e Skoda (-2,2%).

Secondo posto per i francesi di Psa che registrano una crescita nelle vendite del 57,8%, con i volumi aggiuntivi di Opel e Vauxhall (questi pure in calo rispetto allo stesso mese del 2017): 227.345 unità contro le  144.046 del maggio 2017. La variazione si riflette sulla quota di mercato, pari al 15,8% (+5,8). Tra i marchi cresce DS, che ferma la caduta libera con un aumento delle immatricolazioni del 16,8%.

Sul podio anche la connazionale Renault che insieme a Dacia (in crescita del 14%) segnala vendite complessive del 6,5% in più. In aumento la quota di mercato pari a 11,4 punti percentuali contro i 10,8 di maggio 2017.

Italia -2,8%

Nell’ultimo mese, in Italia sono state immatricolate 199.113 auto rispetto alle 204.807 del 2017 (-2,8%). Stesso trend anche in Germania, dove le vendite diminuiscono del 5,8%. Il mercato cresce in Spagna (+7,2%) e Regno unito (+3,4%), oltre a quello della Francia (+0,1).

Tag

Europa  · FCA  · Mercato auto  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Le vendite nel Vecchio continente crescono: Italia in controtendenza (-7,3%). Tra i gruppi primato Volkswagen, seguito da Psa e Renault. Fca cala del -2,6%

· di Paolo Odinzov

Gli sport utility conquistano nel Vecchio Continente la maggior parte delle immatricolazioni. Quelli compatti sono cresciuti a maggio del 37%

· di Paolo Odinzov

Nei primi cinque mesi dell'anno la vettura più venduta nel Vecchio Continente rimane la Volkswagen Golf. Il marchio Opel esce per la prima volta dopo decenni

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Dopo la frenata di marzo le immatricolazioni riprendono a correre (1.348.659 vetture). Fca cresce del 2,3% soprattutto con Jeep (+75%). Italia al +6,5%