Ultimo aggiornamento  21 gennaio 2022 05:23

Auto, ricaricare una batteria in 20 minuti.

Patrizia Licata ·

Ricarica super-veloce, è questa la vera sfida per l'auto elettrica. Niente di meglio perciò che mettere al lavoro i ricercatori e sperare che si arrivi a una svolta sulle tecnologie per la batteria. Il programma Faraday Challenge del governo britannico ha proprio questo obiettivo e ha appena aggiudicato 22 milioni di sterline a dodici progetti che riguardano l'elettrificazione dei veicoli. Tra questi, PowerDrive Line ha ottenuto 2,3 milioni per condurre ricerche sulle batterie allo stato solido e la ricarica veloce: l'obiettivo è arrivare a "fare il pieno" dell'auto elettrica in meno di 25 minuti.

Ricerca sullo stato solido

PowerDrive Line è un progetto guidato dal produttore di batterie Ilika Technologies insieme al costruttore Honda, lo studio di consulenza ambientale Ricardo, lo University College London e il polo di ricerca industriale Centre for Process Innovation. Il progetto punta ad avanzamenti nelle batterie al litio in cui l'elettrolita, che trasporta la carica tra i due elettrodi, non è in forma liquida come nelle comuni batterie a ioni di litio, ma solida; si ottiene così una densità energetica più elevata e quindi maggiore autonomia, ma anche capacità di ricarica veloce.

Londra alla guida

L'interesse del progetto PowerDrive Line per il governo di Londra sta anche nel fatto che sarà valutata la capacità di produrre batterie di nuova generazione su vasta scala in Gran Bretagna, facendo del paese un motore dell'industria europea del trasporto a emissioni zero. Il programma Faraday Challenge, parte del più ampio fondo per l'innovazione Industrial Strategy Challenge Fund, è stato lanciato nel 2017 con una dotazione complessiva di 246 milioni di sterline per quattro anni per sostenere la ricerca ma anche la crescita delle imprese della mobilità elettrica, con un focus speciale sulle batterie.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

I ricercatori della Cornell University di New York stanno studiando particolari accumulatori superveloci composti da componenti che si auto-assemblano