Ultimo aggiornamento  18 dicembre 2018 16:51

Assicurazioni online per il car sharing.

Francesco Giannini ·

Roland Berger, multinazionale tedesca di consulenza strategica, ha stilato un rapporto sui comportamenti delle compagnie assicurative in relazione al fenomeno - in forte espansione soprattutto nei centri urbani e destinato ancora a crescere - delle auto in condivisione.

Secondo i dati raccolti, le polizze sulle flotte in sharing rappresentano oggi solo il 10% rispetto al totale. L’attività è quindi ancora marginale. Ma le cose potrebbero cambiare presto. Il 70% della popolazione abita oggi in città nelle quali l'auto provata è talvolta un lusso, causando così una crescente diffusione dei servizi di car sharing e ride hailing.

Polizze connesse

Lo studio “Rethinking motor fleet insurance“ prende in considerazione il fenomeno e sostiene che le compagnie assicurative dovranno cogliere le nuove opportunità offerte dalla tecnologia. Come? Per esempio consentendo la diffusione di pagamenti online istantanei e sicuri con carte di credito e bancomat su polizze speciali dedicate a questo tipo di mobilità. In considerazione anche del fatto che - entro il 2020 - tutti i nuovi veicoli immatricolati saranno dotati di sistemi integrati per auto connesse

Formule alternative

Le nuove forme di mobilità condivisa potrebbero avvantaggiare le polizze con la formula Payd (pay as you drive) che fa riferimento alla quantità di chilometri percorsi, oppure con l’opzione Phyd (pay how you drive) che consente di generare dei bonus sulle tariffe in base al livello di prudenza al volante, monitorando costantemente lo stile di guida degli assicurati.

Tag

Assicurazione  · Payd  · Roland Berger  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

La compagnia assicurativa piemontese acquista il 20% della piattaforma online Auting.it e rafforza il servizio di condivisione auto fra privati a Torino

· di Patrizia Licata

Moneta virtuale per condividere automobili, assicurarsi e andare dal meccanico: che cosa studiano Toyota, Daimler, Google e gli altri