Ultimo aggiornamento  18 agosto 2018 04:38

Listnride, il bike sharing 2.0.

Elisa Malomo ·

Il bike sharing in Europa diventa sempre più social grazie alla nuova piattaforma di Listnride dove chiunque potrà condividere la propria bici e metterla a disposizione di chi vuole noleggiarne una. Nato a Berlino e in rapida espansione in tutta Europa, Listnride è stato pensato per soddisfare le esigenze di coloro che vogliono noleggiare una bici per pochi giorni e di chi desidera mettere a disposizione la propria in cambio di denaro.

Funziona così

La diffusione a macchia d’olio è dovuta alla semplicità con cui è possibile usufruire del servizio peer to peer. Infatti basta iscriversi sulla piattaforma online, registrare la bici che si intende condividere, inserire tutte le caratteristiche tecniche, la foto e il prezzo del noleggio e il gioco è fatto.

A questo punto l’utente interessato al noleggio sceglie la due ruote più conforme ai suoi gusti. Dopo aver compilato una richiesta di prenotazione potrà procedere con il noleggio recandosi presso l’indirizzo del noleggiatore. 

Arriva in Italia

L’utente, sulla piattaforma online, ha la possibilità di noleggiare la bici di privati ma anche di rivenditori specializzati e servizi di noleggio e scegliere, fra i svariati modelli a disposizione, la più adatta.

Il servizio è attualmente attivo in Germania, Spagna, Olanda, Austria. In Italia i primi segnali di interesse arrivano da Milano in particolare ma anche da Firenze.

Tag

Berlino  · Listnride  · Peer to peer  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Da giugno, in servizio le prime 1.000 bici condivise di Mobike: in free floating ma entro i confini voluti dal Comune. Chi non rispetta le regole pagherà di più

· di Elisa Malomo

Il programma di condivisione delle biciclette Hubway cambia nome e colore e diventa Blue Bikes. In arrivo oltre 1.000 nuovi mezzi entro il 2019