Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2019 01:28

Porsche, torna la numero 1.

Valerio Antonini ·

A 70 anni esatti di distanza dal lancio della sua prima auto, la 356 Roadster “Numero Uno” presentata proprio l’8 giugno del 1948, Porsche celebra l’evento con un salto indietro nel tempo. Per l’occasione, gli esperti del laboratorio di restauro di Stoccarda hanno realizzato un modello da esposizione (privo di motore) che riproduce perfettamente la storica vettura d’esordio del marchio tedesco.

Tour mondiale

Per realizzarlo è stato rielaborato con estrema precisione il progetto dell’epoca, partendo da zero, pezzo dopo pezzo. I componenti, replicati scannerizzando in tre dimensioni i disegni autentici dell'epoca di Friedrich Weber del ‘48, sono stati poi assemblati con le medesime tecniche di allora, così da ottenere una riproduzione il più fedele possibile alla “Numero Uno” originale.

Il modello - in mostra dall'8 giugno al Porsche Museum di Stoccarda - farà poi il giro del mondo, passando per eventi sportivi come il festival di Goodwood nel Regno Unito, o saloni internazionali, come quello di Guangzhou in Cina. Sarà proprio in estremo oriente la tappa finale - il 25 novembre prossimo - dopo che il tour avrà toccato anche Canada, Stati Uniti e Sud Africa.

Nelle galleria espositiva del museo di Porsche in Germania è già presente un esemplare della 356 N.1, la cui scocca in alluminio, però, è stata più volte ritoccata e riverniciata, allontanandosi sempre di più dal modello originale. 

Tag

356 Roadster  · Porsche  · Stoccarda  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa tedesca ha anticipato con un video teaser la "Project Gold" prodotta in un solo esemplare per festeggiare 70 anni dalla fondazione

· di Paolo Odinzov

La Casa tedesca ha realizzato un prototipo ispirato alle celebri barchette che ne hanno scandito la storia, basato sulla 911 Carrera Cabriolet

· di Valerio Antonini

10 vetture da gara del grande attore scomparso nel 2008, tra cui quella con cui corse la 24 ore di le Mans, in mostra a giugno a San Marino, California

· di Valerio Antonini

L'officina dedicata alle vetture storiche della Casa tedesca può ricreare pezzi ormai introvabili grazie all'innovativa tecnologia di stampa