Ultimo aggiornamento  09 dicembre 2019 10:49

Byd, una fabbrica di batterie in Europa.

Sergio Benvenuti ·

Il costruttore cinese Byd - leader nella classifica mondiale delle vendite di auto elettriche - starebbe cercando la location giusta dove realizzare una fabbrica per le proprie batterie in Europa. Una mossa che potrebbe mettere in difficoltà i concorrenti europei in un mercato che - si stima - nel 2025 potrebbe avere un valore di circa 250 miliardi di euro.

Alleanza europea

La scelta di Byd non mancherà di sollevare le preoccupazioni di Bruxelles che ha già lanciato un grido d'allarme per il ritardo dell'industria europea che fatica a decollare. Sul vecchio continente a oggi è operativa una sola fabbrica di accumulatori, quella dei cinesi di Gsr Capital che nel Regno Unito produce le batterie per la Nissan Leaf. Proprio per questo la Commissione europea ha formato la Ue Batteries Alliance, un'alleanza tra aziende e Case, con l'obiettivo di costruire almeno 10 impianti dedicati.

A oggi, però, gli stabilimenti sul vecchio continente sono in costruzione: la svedese Northvolt, che vuole rivaleggiare con la Gigafactory di Tesla, si propone di produrre energia pari a 32 gigawatt all'ora entro il 2023. Anche la tedesca TerraE, - frutto dell'accordo tra 17 differenti realtà del settore - ha in programma una produzione pari a 34 gigawatt all'ora ma partire dal 2028. 

Catl all'attacco 

Alcuni marchi automobilistici  - Volkswagen e Daimler soprattutto - hanno già preannunciato che per le necessità di batterie da destinare ai loro veicoli elettrici si rivolgeranno alla Catl - China Contemporary Ampere Technology - una delle più grandi aziende del settore che lo scorso gennaio ha acquisito il 22% di una società  finlandese, la Valmet Automotive, e di avere in programma l'apertura di una fabbrica, verosimilmente in Scandinavia, in un prossimo futuro. 

Tag

Bruxelles  · BYD  · Commissione europea  · Europa  · Northvolt  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

L'azienda cinese della provincia di Fujian - fornitore di accumulatori per i grandi costruttori - si è quotato in Borsa. Con nuovi capitali va alla conquista dell'Europa