Ultimo aggiornamento  19 marzo 2019 01:17

Fca, 62mila Chrysler Pacifica per Waymo.

Carlo Cimini ·

Fiat Chrysler Automobiles amplierà - a partire dalla fine del 2018 - di altri 62.000 esemplari la flotta di Chrysler Pacifica a guida autonoma a disposizione di Waymo negli Usa. Oggi i veicoli in circolazione frutto dell'accordo tra le due aziende sono 600.

Inoltre le due società hanno avviato discussioni sulla possibilità di impiegare - tramite la concessione di licenze - delle tecnologie di guida autonoma Waymo a bordo di un veicolo di Fca che potrebbe entrare in commercio. "Il nostro gruppo - ha dichiarato Sergio Marchionne - è impegnato a rendere disponibili ai propri clienti le tecnologie di guida autonoma in modo sicuro, efficiente e realistico".

Futuro driverless

Waymo è a oggi l'unica società a disporre di una flotta di vetture a guida totalmente autonoma e pianifica di lanciare entro l'anno negli Usa il primo servizio di taxi robot aperto al pubblico. 

"Fin dall'inizio l'obiettivo di Waymo è stato creare il pilota più esperto al mondo e dare alle persone accesso alla tecnologia di guida autonoma che renderà le nostre strade più sicure" ha spiegato John Krafcik, ceo dell'azienda di Alphabet. "Con Fca abbiamo iniziato a collaborare dal maggio del 2016. Gli ingegneri di entrambe le società hanno lavorato insieme per integrare ed espandere la tecnologia di guida senza conducente, sfruttando i punti di forza e le risorse di entrambe le realtà.

Tag

FCA  · Robotaxi  · USA  · Waymo  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

il ceo del marchio Micke Manley annuncia l'investimento per aggiornare una sezione del Chelsea Proving Ground in Michigan. 35 ettari dedicati ai test delle driverless

· di Patrizia Licata

Secondo Ubs, la società di Google controllerà il 60% del mercato dell'auto autonoma vendendo soprattutto "esperienze". Per i costruttori sarà prendere o lasciare

· di Redazione

Il risparmio consentito dal recente taglio delle tasse favorisce un investimento da 1 miliardo di dollari per l'impianto di Warren. Bonus da 2.000 dollari a ogni dipendente