Ultimo aggiornamento  15 dicembre 2019 01:50

Toyota e Suzuki, prossima fermata India.

Carlo Cimini ·

L'accordo industriale tra Toyota e Suzuki porterà in India e nel quadrante del sud est asiatico nuovi modelli ibridi: la prima supporterà, grazie alla società di ricerca e sviluppo Denso Corporation (produttore internazionale di sistemi integrati e componenti automobilistici, con sede a Kariya), la connazionale di Hamamatsu nella progettazione di nuovi motori ibridi.

Intesa nipponica

Questa intesa rientra nell'accordo pluriennale - voluto dal presidente di Toyota Akio Toyoda - e destinato ad aumentare l’efficienza del processo produttivo per i progetti comuni nel settore tecnologico, e per lo sviluppo del mercato e della produzione di veicoli. In questo rientra anche la possibile fornitura ai mercati africani. Perciò sono state siglate, recentemente, delle partnership anche con Mazda. Un'alleanza nipponica a larghe vedute e condivisa, con la quale ridurre anche i costi di sviluppo.

"Con questa partnership Toyota punta a fare del suo meglio per migliorare la mobilità del futuro", ha dichiarato Toyoda. Mentre il presidente di Suzuki ha aggiunto: "Spero che questi nuovi progetti ambiziosi e congiunti contribuiscano al successo futuro di entrambe le Case, non solo in India, ma anche nel mercato globale".

Tag

Auto ibride  · Mercato auto  · Suzuki  · Toyota  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La piccola fuoristrada giapponese è stata rinnovata e propone un design della carrozzzeria che richiama nelle forme squadrate le fuoristrada di una volta

· di Paolo Odinzov

Debutta al Salone di New York la quinta generazione della sport utility giapponese. Cambia la linea e arriva nella gamma motori un nuovo 2.5 ibrido

· di Enrico Artifoni

Le due Case giapponesi lavoreranno insieme allo sviluppo di nuovi standard industriali e infrastrutture nei campi di ambiente, sicurezza e information technology