Ultimo aggiornamento  16 dicembre 2019 00:07

BP, carica in un lampo.

Carlo Cimini ·

La British Petroleum - multinazionale operante nel settore energetico, in particolare greggio e gas naturale - ha investito 20 milioni di dollari nella start up israeliana StoreDot, in particolare per lo sviluppo della tecnologia "flash battery" che consente agli accumulatori delle auto elettriche di ricaricarsi in 5 minuti.

Dal 2019

StoreDot sta perfezionando il nuovo tipo di batteria che potrebbe essere in grado di "fare il pieno" nello stesso tempo impiegato per rifornire una vettura con motore tradizionale. La società israeliana prevede di proporla al mercato già dal prossimo anno. È probabile che nel test iniziale vengano coinvolti anche accumulatori più piccoli, adatti per gli smartphone e dotati della stessa tecnologia innovativa.

Punto di partenza

L'amministratore delegato BP Tufan Erginbilgic, sostiene che la ricarica rapida delle batterie sarà fondamentale per accelerare l'adozione dei veicoli elettrici: "Il nostro investimento è al centro della strategia di elettrificazione mondiale. La tecnologia di StoreDot mostra il potenziale reale delle batterie dei veicoli che possono essere caricate praticamente nello stesso tempo necessario per riempire un serbatoio di benzina."

Tag

Batteria  · BP  · British Petroleum  · StoreDot  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Il colosso britannico dei carburanti ha acquistato la connazionale Chargemaster, società londinese leader nella distribuzione di energia elettrica per auto

· di Paolo Odinzov

La hypercar giapponese, esposta come prototipo al Salone di Francoforte, dichiara una accelerazione da 0 a 100 in soli 2 secondi, un primato assoluto