Ultimo aggiornamento  15 settembre 2019 10:17

Europa, sempre più due ruote elettriche.

Antonio Vitillo ·

Nel primo trimestre 2018 nell’Unione Europea le immatricolazioni di moto e ciclomotori sono calate del 6,1%.rispetto allo stesso periodo del 2017. Complessivamente, sono state 240.924 le unità con motore a combustione interna vendute. A riportarlo è una nota della Acem, l’Associazione Europea Costruttori Motocicli che mette in evidenza un altro incremento a livello europeo: quello del parco circolante a propulsione elettrica.

In questo segmento si contano 5.848 ciclomotori venduti, +50,8% rispetto al primo quarto del 2017. Ancora più impressionante, in punti percentuali, il balzo in avanti registrato dalle motociclette elettriche:l +118,5% corrispondendente a 1.726 nuove unità registrate.

Ciclomotori: Italia +58,2%

Analizzando i dati nazione per nazione, si nota come, in relazione al numero di ciclomotori circolanti, l’Olanda e il Belgio siano i Paesi più veloci nella crescita della mobilità a due ruote elettrica, contando rispettivamente 1.501 e 1.366 nuove unità, per un incremento equivalente a 54,7 e 91,9 punti percentuali.

Significativa la situazione della Danimarca, passata dai 6 ciclomotori immatricolati nel primo trimestre 2017 agli 81 di quest’anno, +1.250%. L’Italia raggiunge i 310 nuovi ciclomotori elettrici, registrando un +58,2% sullo stesso periodo dell'anno scorso.

Moto, Francia al top

I dati sulle immatricolazioni di motociclette a batteria, da gennaio a marzo 2018,confermano che a contare più pezzi venduti è stata la Francia con 732 nuove moto, equivalenti a +228,3%.

Al secondo posto la Spagna, con 311 pezzi pari a +161,3%. Sul podio l’Olanda, le cui 202 unità le fanno segnare un +304%. L’Italia segue con 146 immatricolazioni nel periodo, arrivando a un incoraggiante +210,6%.

Tag

Business  · Motociclismo  · Unione europea  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Cresce a novembre del 4,2% il giro d'affari in Italia per moto, scooter e cinquantini. Nei primi 11 mesi dell'anno incremento del 7,1%