Ultimo aggiornamento  22 marzo 2019 21:21

Kia, un diesel mild hybrid.

Luca Gaietta ·

C’è chi fa la guerra ai diesel e chi invece punta perfino a dare alle motorizzazioni a gasolio una inedita veste “verde” per abbatterne ulteriormente il grado di inquinamento. Tra questi la Kia che nella seconda metà del 2018 proporrà il suo primo sistema mild hybrid/diesel destinato inizialmente ad equipaggiare il suv Sportage e successivamente la berlina Ceed.

L'energia da una batteria da 48 Volts

La tecnologia applicata al diesel più ecologico della Casa di Seul sfrutta uno speciale starter/generatore associato a una batteria aggiuntiva da 48 Volt della capacità di 0,46 chilowattora. E offre una inedita funzione “Moving Stop&Start” per spegnere il motore in fase di decelerazione appena il guidatore solleva il piede dall’acceleratore.

Emissioni e consumi ridotti

“Il mild hybrid - dicono i progettisti Kia - permette di ridurre le emissioni di CO2 del motore a gasolio fino al 4% coi nuovi test WLTP (Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure) e fino al 7% con i precedenti test NEDC (New European Driving Cycle). Oltre ad abbattere i consumi e migliorare lo spunto in fare di accelerazione e ripresa”. Il sistema è controllato da una sofisticata centralina elettronica che ottimizza i flussi di energia in base allo stile di guida del conducente per fornire sempre il massimo livello di efficienza possibile.

Tag

Diesel  · Kia  · mild hybrid  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La Casa Coreana ha aggiornato la K900 con un design studiato nel centro stile americano di Irvine e una meccanica che impiega il motore della Stinger

· di Gianluca Pezzi

Il costruttore di Seul presenta al Salone di Ginevra le nuove Ceed in versione Sportwagon e berlina e la Rio GT Line