Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2019 00:49

Mazda MX-5 firmata Yamamoto.

Francesco Paternò ·

TODI – Nobuhiro Yamamoto è l’ingegnere che ha curato lo sviluppo delle ultime tre generazioni della Mazda MX-5, la spider più venduta al mondo, nata nel 1989 per riportare su strada il concetto di aperta compatta, leggera e divertente da guidare. Come lo erano negli anni ’60 le spider inglesi e italiane.

Costa 37.500 euro

Yamamoto è venuto fino a Todi, in una villa di campagna di proprietà di Andrea Mancini in località Piedicolle, il più grande collezionista al mondo di MX-5: ne ha 39, tra cui alcune rarità con guida a destra e riservate ai tempi al solo mercato giapponese. Missione dell'ingegnere: presentare la versione speciale della sua creatura, la Yamamoto Signature, soltanto quattro esemplari acquistabili online dal 17 maggio al costo di 37.500 euro.

Viene dal Wankel

Yamamoto, che nasce come ingegnere di motori lavorando al rotativo Wankel per la coupé MX-7 e la 787B trionfatrice a Le Mans nel 1991, ha firmato la MX-5 (c'è il ricamo sulla plancia) dotata del più classico dei suoi motori, il 1.5 da 131 cavalli. Una la guida lui stesso, naturalmente. Rivelandoci che nel suo lavoro ha sempre avuto "la Porsche come riferimento". 

Assetto e dotazioni tecniche che aumentano ancora di più la sportività, la Yamamoto Signature ha livrea di colore nero, Jet Black, con profili rossi che mettono in evidenza le appendici aerodinamiche inferiori, la circonferenza dei cerchi e le pinze dei freni. Una targhetta identificativa laterale personalizza ulteriormente l’esemplare con il suo numero. All’interno, nero e rosso si inseguono nei rivestimenti del volante, del pomello del cambio e dei sedili, con ampio impiego di pelle, Alcantara e inserti di camoscio assemblati da artigiani italiani.

"Perché strappa un sorriso"

“Nel rapporto tra uomo e macchina – ci dice Yamamoto, entrato in Mazda ben 45 anni fa – non è la macchina che deve prevalere”. Anche se poi alla domanda su come la MX-5 sia diventata un successo mondiale, l’ingegnere ci risponde così: “Piace, perché è un’auto che al volante strappa un sorriso”.

Tag

Mazda  · MX-5  · Roadster  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

La decappottabile giapponese è disponibile in edizione limitata (3mila esemplari, 90 per l’Italia) in versione soft top e Rf, rispettivamente a 34.250 e 36.750 euro

· di Paolo Odinzov

La Casa giapponese ha realizzato una edizione speciale per festeggiare il compleanno della roadster più venduta nel mondo con oltre un milione di unità dal 1989

· di Luca Gaietta

L'azienda giapponese di tuning Mitsuoka ha realizzato una versione customizzata della celebre roadster ispirata nel design alla muscle car americana

· di Paolo Odinzov

La spider di Hiroshima, che dal 1989 ha venduto oltre un milione di unità, cresce nelle prestazioni e guadagna punti nella sicurezza

· di Carlo Cimini

Marchionne taglia i modelli del marchio ma non la due posti, per rispettare gli accordi di produzione con Mazda a Hiroshima

· di Sergio Benvenuti

Il costruttore giapponese annuncia che dal 26 giugno Akira Marumoto - oggi a capo delle operazioni Usa - sarà il nuovo presidente e amministratore delegato

· di Edoardo Nastri

Il costruttore giapponese lancia i suoi innovativi motori a benzina efficienti come un diesel. Senza trascurare il design, fiore all'occhiello del marchio