Ultimo aggiornamento  18 settembre 2019 06:02

Narni paga chi usa la bici.

Marina Fanara ·

L'obiettivo è convincere i cittadini a muoversi in modo sostenibile, per la salute e per l'ambiente, con un'iniziativa che non ha eguali in Italia. Succede a Narni, dove il Comune ha deciso di premiare i propri abitanti che scelgono di spostarsi a piedi e in bici semplicemente pagandoli: 10 centesimi di euro a chilometro da spendere in biglietti del bus sull'intera rete cittadina.

Una pedalata che vale

Il sistema è semplice: grazie a un accordo con la start up italiana MoveCoin, l'amministrazione ha lanciato un'app che registra gli spostamenti effettuati dai propri cittadini in mobilità dolce (camminando o pedalando) e li traduce in moneta elettronica. I "soldi" raccolti possono essere utilizzati sia per usufruire di varie offerte messe a disposizione dalla start up (come sconti nei negozi convenzionati) o per viaggiare sui mezzi pubblici, pagando il ticket direttamente a bordo, sempre tramite l'applicazione. 

Bonus immediato

"La nostra esigenza è quella di abbattere la CO2", ci spiega Alfonso Morelli, assessore all'Ambiente, "ma avevamo bisogno di un sistema semplice e, soprattutto, efficace: un sistema, cioè, che ci permettesse di incentivare il cittadino con un bonus immediato, senza dover ricorrere ad alcuna procedura pratica, se non quella di scaricare l'app. E così, ho fatto un po' di ricerche e ho scoperto che questo tipo di incentivo è già sperimentato in alcune città estere e con successo".

L'iniziativa è partita lo scorso 1° maggio e coinvolge anche BusItalia, azienda partecipata dalle Ferrovie dello Stato, che svolge il servizio di trasporto pubblico locale per conto della regione Umbria.

Con l'ambiente si guadagna

"In realtà", aggiunge l'assessore, "abbiamo iniziato a utilizzare la leva della moneta virtuale anche per incentivare altri comportamenti virtuosi, come la raccolta differenziata: i cittadini che si recano nelle apposite isole ambientali ricevono un centesimo per ogni pezzo depositato correttamente. La somma accumulata ogni anno verrà poi sottratta dall'imposta sui rifiuti. In più, si possono raccogliere punti da spendere, oltre che nei negozi, anche per il bus o il parcheggio".

Più bus in circolazione 

Un sistema che permette all'Amministrazione locale non solo di migliorare l'ambiente, ma anche di potenziare e organizzare un sistema di trasporti efficiente e capillare. "Da quando abbiamo lanciato il bus a chiamata", sottolinea l'assessore, "i nostri mezzi viaggiano sempre pieni e la possibilità del biglietto gratuito legato alla raccolta differenziata ha fatto aumentare ancora il numero dei passeggeri".

"Ora, con MoveCoin ci aspettiamo un ulteriore incremento", conclude Morelli, "così potremo ottenere un triplice vantaggio: più gente a piedi, in bici e sui mezzi, meno auto in circolazione in città e nell'hinterland e, soprattutto, un ambiente più pulito".

Tag

Bici  · Incentivi  · Mobilità dolce  · Narni  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Sustainable mobility è il progetto che permetterà ai cittadini della regione di finanziare l'installazione di 10 nuove stazioni di ricarica grazie a una raccolta fondi via internet