Ultimo aggiornamento  24 settembre 2020 20:51

Russia 2018, Mondiale eco-sostenibile.

Elisa Malomo ·

In occasione del campionato del mondo di calcio 2018 in Russia, in programma dal 14 giugno al 15 luglio, la Fifa - come già accaduto per Brasile 2014 - lancia una campagna in difesa dell'ambiente.

I possessori dei biglietti per le partite sono invitati a firmare una petizione online a favore dell’ecosostenibilità e, in particolare, della riduzione di CO2. Per ogni firma la Fifa compenserà 2.9 tonnellate di anidride carbonica, ovvero la quantità che si stima verrà prodotta da ciascun tifoso che si recherà in Russia. Il progetto coinvolge anche quanti si sposteranno con mezzi propri, come l'automobile, per raggiungere le città delle partite. 

Impatto ambientale

Il progetto ha preso il via a seguito di una stima realizzata per la federazione mondiale da South Pole Group circa l’impatto ambientale del torneo - il più grande evento sportivo organizzato sul pianeta - sulla salute della Terra. Secondo lo studio "Greenhouse Gas Accounting Report" in totale durante la manifestazione verranno prodotte oltre 2.1 milioni di tonnellate di CO2.

La maggiore fonte di questo inquinamento saranno i viaggi (soprattutto aerei, ma ci sono anche quelli in automobile) dei tifosi da e per la Russia, insieme a tutti gli spostamenti che verranno effettuati nel Paese ospitante con qualsiasi mezzo di locomozione.   

Call to action

Oltre alla compensazione di 2.9 tonnellate di diossido di carbonio per ogni adesione alla campagna, la Fifa fa sapere che tutti i possessori dei biglietti, previa presentazione del Fan-ID (una tessera del tifoso creata ad hoc per l'evento 2018), avranno diritto ad usufruire gratuitamente dei trasporti pubblici da e per lo stadio nel giorno della partita. Stessa facilitazione anche per gli spostamenti tra una città e l'altra in occasione dei match. 

Ma le sorprese non finiscono qui. I fan che avranno aderito all’iniziativa parteciperanno all’estrazione di due biglietti per assistere alla finale del Mondiale in programma allo Stadio Luzniki di Mosca il 15 luglio. Per tutte le info è possibile consultare il sito www.fan-id.ru.

Fifa in prima linea

La Fifa nutre grandi aspettative rispetto alla sua iniziativa, come conferma Fatma Samoura, Segretario Generale dell'organizzazione: “Il clima della Terra sta cambiando a causa dell’attività umana. Abbiamo bisogno di ridurre le emissioni nell’atmosfera. La Fifa prende la responsabilità ambientale molto seriamente, soprattutto in occasione di un evento universale come i Mondiali. Proprio per questo insieme al comitato organizzatore compenseremo non solo tutte le nostre emissioni. Attraverso la campagna a favore del clima lanciata in questa occasione, supportiamo anche la neutralizzazione delle emissioni di chi parteciperà all'evento”. 

Tag

Calcio  · CO2 - Anidride carbonica  · Russia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Per il presidente del comitato organizzatore del torneo iridato turismo e investimenti avranno un impatto straordinario sul pil del Paese

· di Paolo Odinzov

Nella nazione che ospita il Campionato del Mondo di calcio torna la fiducia dei consumatori. Nei primi 5 mesi dell'anno la crescita è del 20%

· di Redazione

Sottoscritto a Palazzo Chigi un memorandum d'intesa per ridurre gli inquinanti prodotti dai trasporti su strada. Sì al gas naturale anche per Enjoy

· di Marina Fanara

Italia al secondo posto nell'Unione europea per gli acquisti di veicoli con minori emissioni di CO2, secondo un'indagine dell'Osservatorio Autopromototec