Ultimo aggiornamento  17 novembre 2018 09:45

Sharing mobility, obiettivo emissioni zero.

Samuele Maria Tremigliozzi ·

Il car sharing, da noi come nel resto del mondo, insegue l'obiettivo di ridurre le emissioni, e per questo motivo sarebbe bene che si dotasse sempre più di auto elettriche. In Italia, la più alta percentuale di mezzi a batteria per le auto condivise si registra a Firenze (36% del totale), poi a Milano e a Roma (24%), quindi Torino (17%). Ma non sono soltanto le metropoli a svettare in classifica: una nota di merito va a Modena, che offre un servizio di sharing totalmente elettrico, anche se con una flotta sensibilmente minore rispetto a quella disponibile nei grandi centri urbani (37 veicoli contro, per esempio, i 3.290 di Milano e i 2.188 di Roma).

Share’nGo, primato nazionale

L’importante crescita della flotta elettrica condivisa a livello nazionale è una tendenza recente e dovuta principalmente all’ingresso sul mercato italiano di Share’nGo, società a capitale cinese, che a due anni dal debutto gestisce oggi l’82% delle auto elettriche condivise in Italia con più di 1.500 vetture in circolazione a Milano, Roma e Firenze.

Le certezze di Car2Go

Car2Go, il servizio di Daimler attivo in Italia dal 2013 e primo operatore al mondo, spiega all'interno del suo "libro bianco" i motivi per cui la mobilità condivisa alimenta lo sviluppo di quella elettrica. “Il car sharing rappresenta un ambiente di collaudo ottimale per le auto a batteria. La tecnologia è sottoposta alla massima sollecitazione e dimostra così la sua idoneità per l’uso quotidiano in condizioni reali”, ha dichiarato Olivier Reppert, ceo di Car2Go, che aggiunge:Siamo convinti che il futuro del car sharing sia elettrico, per questo ne promuoviamo lo sviluppo sistematico”.

Tag

Car Sharing  · Car2Go  · Share'nGo  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Ci sono diverse forme di mobilità condivisa, ognuna con la sua definizione: dal car sharing, al ride hailing, al peer to peer. Talvolta si confondono tra loro. Chiariamoci le idee

· di Marina Fanara

Per il Libro Bianco dell'azienda di car sharing, ci sono almeno 5 motivi che dimostrano il ruolo dell'auto condivisa a batteria per la mobilità sostenibile in città

· di Marina Fanara

Secondo il rapporto dell'Osservatorio, 18,1 milioni di italiani, il 28% della popolazione totale, può utilizzare sistemi di mobilità condivisa nei Comuni