Ultimo aggiornamento  19 luglio 2019 19:11

Rally: a Sanremo rivince Andreucci.

Chiara Iacobini ·

Il 65°Rallye Sanremo, organizzato dall’Automobile Club Ponente Ligure, come da tradizione, si è deciso solamente in vista del traguardo finale. Una gara sempre difficile e selettiva quella che si è disputata sulle strade liguri con una buona parte di prove in notturna e resa particolarmente insidiosa, specialmente nella prima frazione di gara da pioggia, fango, e nebbia.

I tre sul podio

A vincere - sfruttando al massimo la propria esperienza e conoscenza della gara - sono stati Paolo Andreucci, Anna Andreussi a bordo della loro Peugeot 208 T16. Si tratta della sesta vittoria per il pilota toscano. Secondi assoluti Simone Campedelli e Tania Canton, su Ford Fiesta R5 Orange1 Racing, rallentati da una scelta di pneumatici non adeguata, e poi andati all’attacco fino alla fine. Il gradino più basso del podio sul filo di lana è andato a Umberto Scandola Guido D’Amore, Skoda Fabia R5. La stagione del veronese, è sicuramente condizionata dall’adozione dei nuovi pneumatici Dmack, ma il risultato ottenuto è sicuramente soddisfacente. L’equipaggio di Skoda Italia Motorsport ha approfittato della sfortuna che ha colpito proprio nell’ultima prova speciale, la Ford Fiesta di Andrea Crugnola e Danilo Fappani, che dopo il secondo posto del Ciocco erano in lotta per la terza posizione. Una foratura infatti ha ricacciato il varesino indietro al sesto posto nella classifica generale.  

Gli altri piazzamenti

Dunque, alle spalle del di Scandola, al quarto posto dell’assoluta, si è infine piazzato il siciliano Andrea Nucita, in coppia con Marco Vozzo, su una Hyundai I20, seguito a sua volta, dal giovanissimo Lituano Gryazin, Skoda Fabia, particolarmente performante ed il toscano Luca Panzani, Ford Fiesta R5, anche lui in progressiva crescita. A chiudere i primi dieci hanno poi terminato Giacomo Scattolon, Skoda Fabia, Elio Cortese, anche lui su Skoda Fabia, e Kevin Gilardoni, Ford Fiesta.

Oltre al rally moderno, non è poi mancato anche lo spettacolo delle altre validità tricolore e delle competizioni nei trofei monomarca. Nel Campionato Italiano R1 e contemporaneamente nel Suzuki Rally Trophy, tra i dieci equipaggi iscritti, il successo finale è andato a Giorgio Cogni navigato da Gabriele Zanni. Una bella vittoria per il giovanissimo ed agguerrito piacentino, leader Under 25. Dietro di lui, bravi hanno chiuso il piemontese Fabio Poggio e il toscano Stefano Martinelli, questo autore del miglior tempo sulla lunga speciale di 34,45 km, valida come power stage per il trofeo.  Nel tricolore Due Ruote Motrici ha terminato n testa Riccardo Canzian, con la Renault Clio R3T, sfruttando la corsa rallentata di Ivan Ferrarotti con la Ford Fiesta R5. Parlando della casa della Losanga, tra le sei Twingo R1 iscritte al trofeo Non ha lasciato margini ai suoi rivali Alberto Paris affiancato da Sonia Benellini, ottenendo la vittoria in tutte le prove speciali.

Il CIR adesso si sposta in Sicilia, in programma per il 4-5 maggio, con la centoduesima edizione della gara più antica e amata del mondo: la Targa Florio, gara organizzata dall’Automobile Club Palermo con il supporto dell’Automobile Club d’Italia.

Tag

Automobile Club  · Rallye  · Sanremo  · Targa Florio  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Al via nel week end il secondo atto del campionato tricolore. 60 equipaggi in gara in Liguria. Favorito d'obbligo Paolo Andreucci, vincitore delle ultime tre edizioni