Ultimo aggiornamento  20 aprile 2019 23:05

Cina, linee guida per le autonome.

Valerio Antonini ·

Il governo cinese ha approvato una norma che regolamenta i test su strada dei veicoli autonomi, dove il robot e l'intelligenza artificiale sostituisce l'uomo al volante. Stando alle nuove linee guida, svelate dal quotidiano China Daily, i marchi o le start up che si occupano dello sviluppo di software per l’automazione delle vetture avranno l’obbligo di lasciare a bordo almeno un tecnico con funzioni di passeggero dietro al volante in grado di intervenire in qualsiasi momento.

Proprio in questi giorni in California, Waymo ha chiesto il permesso alle autorità per iniziare la sperimentazione su strada pubblica senza la presenza di un suo incaricato che possa prendere i comandi. 

Inoltre i collaudi non potranno essere effettuati - almeno per ora - su strade pubbliche, ma solo in zone appositamente allestite. Come già accaduto in alcuni casi - gli ultimi hanno coinvolto negli Stati Uniti Uber e Tesla - possibili incidenti potrebbero compromettere la percezione della opinione pubblica riguardo la validità dei sistemi di automazione e rallentarne lo sviluppo.

Pechino e Shangai per conto loro 

La capitale Pechino e la ricchissima Shangai restano fuori da questi obblighi in quanto hanno già una propria regolamentazione. I test nelle due città, infatti, sono in fase molto più avanzata rispetto a quelli effettuati nel resto del Paese, e vengono già eseguiti anche su strade pubbliche. Entrambe le amministrazioni si sono accordate con il motore di ricerca Baidu, il Google cinese, con lo scopo di adattare sempre meglio i software per la guida autonoma alle ultime tecnologie 5G di connessione alla rete.

L’iniziativa fa parte del progetto governativo “Made in China 2025”, che prevede, fra le altre cose, lo sviluppo del settore high-tech per una mobilità sostenibile e autonoma.

Tag

Auto autonoma  · Baidu  · Cina  · Google  · Pechino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Il gruppo tedesco è il primo costruttore del vecchio continente a ottenere il permesso di sperimentare le auto robot di livello 4 nel Paese asiatico

· di Valerio Antonini

Apre a Pechino il primo centro attrezzato per testare le vetture senza conducente. Tredici ettari riservati alle driverless con centinaia di prove