Ultimo aggiornamento  19 maggio 2019 21:08

Geely e Daimler, contatti elettrici.

Carlo Cimini ·

Possibili novità in arrivo nei rapporti tra Daimler e i cinesi di Geely - diventati azionisti di riferimento del gruppo tedesco dopo aver acquistato il 9,69% del capitale - mentre si intensificano i contatti tra le due aziende automotive.

A confermarlo è stato lo stesso presidente del gruppo tedesco Dieter Zetsche durante un incontro con gli azionisti a Berlino. Il numero uno di Stoccarda ha ricordato che "finora i nostri colloqui con Geely sono stati molto positivi e il loro investimento in Daimler darà vita a una strategia a lungo termine".

Stabilimento comune

Sul tavolo ci sarebbero possibili ulteriori sinergie soprattutto in Cina. Si parla della possibilità che Geely partecipi alla realizzazione di uno stabilimento congiunto nella città di Wuhan, destinato alla produzione di modelli elettrificati.

Zetsche ha comunque sottolineato che Daimler non intende prescidere dagli accordi con Baic, il secondo gruppo al mondo leader nelle vendite di veicoli elettrificati, con il quale sarebbero in fase avanzata le trattative per la costruzione di una nuova fabbrica da aggiungere all'impianto di Yizhuang.

Verso l'Europa

Prosegue quindi la strategia di avvicinamento all'Europa di Geely. Dopo l'ingresso nel gruppo tedesco, il presidente Li Shufu spinge per nuove opportunità di espansione: i cinesi - che sono anche proprietari di un nome storico come Volvo - sperano di crescere sul vecchio continente principalmente attraverso il giovane brand Lynk&co.

Tag

Auto Elettrica  · Daimler  · Geely Auto Group  · Link & Co  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

Il colosso tedesco e l'azienda cinese forniranno dei servizi premium di mobilità nella Repubblica Popolare con una fotta di modelli di lusso

· di Francesco Giannini

Il gruppo cinese, proprietario del marchio Volvo, annuncia che la nuova architettura si vedrà per la prima volta sulla berlina Emgrand SL e sul suv SX11

· di Redazione

Secondo indiscrezioni raccolte da Reuters, il gruppo tedesco potrebbe fornire propulsori agli svedesi di proprietà Geely e acquistare anche delle azioni

· di Enrico Artifoni

Tecnologia europea, fabbricazione cinese e vendite online per tenere bassi prezzi. Il primo modello sarà un suv compatto ibrido e iperconnesso, in Europa dal 2018