Ultimo aggiornamento  12 novembre 2019 17:32

SF Motors, l'anti-Tesla cinese.

Carlo Cimini ·

Tesla è avvisata. Dalla California arriva una nuova "sfida elettrica" per le auto di Elon Musk. A lanciarla questa volta è la SF Motors, azienda nata a gennaio 2016 a Santa Clara ma "spinta"da consistenti capitali cinesi. Principale investitore è infatti la Chongqing Sokon Industry colosso orientale nella componentistica per auto. SF Motors ha annunciato che - entro il 2019 - saranno pronte le sue due prime automobili: si tratterà di due suv, entrambi completamente a batteria l'SF5 e l'SF7

Un nome noto

Non è solo il segmento nelle quali le due proposte si inseriranno che dovrebbe preoccupare Musk e i suoi. Le auto di SF Motors, infatti, verranno costruite anche con l'aiuto di Martin Eberhard, oggi a capo del dipartimento di ricerca e sviluppo della nuova Casa costruttrice e nome ben noto a quelli di Tesla: il 58enne Eberhard è stato uno dei fondatori della società che Elon Musk ha portato ad essere nota in tutto il mondo e ne è stato anche ceo fino al 2007, prima di fondare una start up dedicata allo sviluppo di motori elettrici, la inEVit Inc, confluita poi in SF Motors. 

La SF Motors, che collabora tra le altre con la Michigan University con la quale ha lavorato per la realizzazione di Mcity, la città virtuale dedicata allo sviluppo della guida autonoma, ha già acquistato due fabbriche, tra cui la South Bend, ex impianto di assemblaggio di AM General in cui sono stati realizzati i veicoli Hummer in Indiana. L'altro in Cina. 

Autonomia elettrica

SF intende realizzare due suv completamente elettrici da 1.000 cavalli, dotati di un'autonomia da circa 500 chilometri e capaci di raggiungere i 100 chilometri all'ora in meno di tre secondi. I due prodotti potranno contare su soluzioni motoristiche flessibili che consentiranno di prevedere differenti configurazioni a seconda dei desideri del cliente. Caratteristica peculiare delle SF sarà uno speciale sistema di monitoraggio delle condizioni psico-fisiche del guidatore. La vettura, in pratica, sarà in grado di riconoscere se chi è alla guida è in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti e quindi impedirgli di mettere in moto. Non è ancora chiaro in quale modo. 

Lancio entro la fine dell'anno

Il lancio ufficiale e l'apertura delle prenotazioni dei due concept di SF Motors dovrebbero avvenire entro la fine del 2018. La Casa californiana mira alla produzione di 200.000 veicoli all'anno e sta attualmente testando la propria tecnologia di guida autonoma - livello 3 - su strada, in California, Michigan e Cina, con l'obiettivo di finalizzarla nel 2020.

Il fondatore e ceo di SF Motors, John Zhang, ha commentato così il lancio: "La nostra missione è trasformare la mobilità umana attraverso veicoli elettrici connessi. Per raggiungere il nostro obiettivo stiamo configurando in modo intelligente tutte le strutture necessarie a supportare i nostri sforzi."

Tag

Auto Elettrica  · inEVit Inc  · SF Motors  · SUV  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

L'America non è più un sogno lontano. Società asiatiche puntano al mercato auto statunitense (e non solo) per lanciare la sfida elettrica alla società di Elon Musk

· di Colin Frisell

L’inventore e imprenditore britannico, re degli aspirapolvere, sfida Musk: è al lavoro con 400 ingegneri per creare una (costosa) vettura a batteria made in England

· di Colin Frisell

Il marchio britannico con la RapidE punta alle elettriche sportive. Prestazioni da fuoriserie, prezzo oltre i 260.000 euro. Nel 2019 la produzione in soli 155 esemplari