Ultimo aggiornamento  31 ottobre 2020 14:40

Musk cerca tecnologia in Israele.

Lina Russo ·

Elon Musk a caccia di partner in Israele. Il ceo di Tesla, durante una visita nel Paese medio orientale da lui stesso illustrata con diverse foto sui social network, avrebbe approfondito i colloqui con la start up di Gerusalemme Cortica che si occupa di sviluppo dell'intelligenza artificiale. Non è ancora chiaro se i contatti sfoceranno in una collaborazione o addirittura in una acquisizione da parte della società della Silicon Valley.

Vista ai robot

Cortica è specializzata nello sviluppo di sistemi che permettono all'intelligenza artificiale alla guida di riconoscere gli oggetti in movimento e di prendere decisioni tenendo anche conto dei possibili cambiamenti nell'ambiente circostante. Fondata nel 2007, Cortica ha ricevuto finanziamenti da parte di investitori di Hong Kong e anche dal gruppo russo Mail.ru.

A sua volta Tesla ha già lavorato in Israele collaborando fino al 2016 con Mobileye, successivamente acquisita da Intel per 15 miliardi di dollari. 

Tag

Cortica  · Israele  · Mobileye  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Il ceo della Casa di Wolfsburg si è recato a Gerusalemme e Tel Aviv. Incontri col primo ministro Netanyahu e con i vertici delle start up locali

· di Carlo Cimini

Il colosso americano e la start up israeliana mettono a punto tecnologia per la guida autonoma per 2 milioni di veicoli Bmw, Nissan e Volkswagen. Cina nel mirino

· di Patrizia Licata

L'azienda perde 480.000 dollari ogni ora, tra meno di un anno potrebbe essere senza contante. Elon Musk dovrà tirar fuori dal cilindro molto più della Roadster 2