Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 02:49

Nio sbarca a Wall Street.

Redazione ·

La start-up cinese Nio, specializzata nella produzione di auto elettriche, si è rivolta a 8 differenti banche operanti negli Stati Uniti per preparare il proprio ingresso nel listino della Borsa di New York, che dovrebbe avvenire entro la fine del 2018. La notizia, non confermata ufficialmente, è stata rilanciata dalla Reuters

Due miliardi di dollari

L'operazione dovrebbe avere un valore complessivo pari a circa 2 miliardi di dollari. L'azienda fondata dal miliardario William Li nel 2014, starebbe cercando capitali freschi soprattutto per espandersi nel settore delle batterie per le elettriche e delle auto senza conducente.

Otto banche

Gli otto istituti bancari coinvolti sarebbero Morgan Stanley, Goldman Sachs, Merrill Lynch, Credit Suisse, Citigroup, Deutsche Bank, JPMorgan e Ubs. Se l'operazione andrà in porto si tratterà della più importante quotazione in borsa negli Stati Uniti di una società cinese da quella del 2014 del gigante dell'e commerce Alibaba, pari a un valore di 25 milioni di dollari.

Il mercato delle auto elettriche in Cina è in grande espansione e si prevede che cresca nel corso dell'anno anche del 40%, toccando quota un milione di vetture vendute. Questo anche grazie agli incentivi statali decisi dal governo di Pechino che sono stati prolungati fino al 2020.

Tag

Alibaba  · Nio  · Wall Street  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Passi

La start-up cinese, di proprietà del colosso Tencent, si quota alla borsa di New York. Prevista una raccolta di oltre 2 miliardi di dollari