Ultimo aggiornamento  22 maggio 2019 06:54

Cina, più autonomia più incentivi.

Carlo Cimini ·

Nuova norma del governo cinese per premiare con speciali incentivi le Case automobilistiche che realizzeranno veicoli elettrici con autonomia superiore a 400 chilometri. La somma a disposizione per ogni vettura è stato aumentata da 44.000 a 50.000 yuan, equivalenti a 6.300 euro circa.

Tutti i benefit

La Cina ricompensa con particolari sovvenzioni chi rispetterà le nuove norme dedicate alle auto a batteria. Gli incentivi sono stati tagliati per le vetture con autonomia inferiore a 300 chilometri e sono destinati solo ai mezzi elettrici con una densità di energia negli accumulatori superiore a 105 chilowattora (soglia aumentata da 90). Anche per gli autobus sono stati dimezzati i benefit.

I maggiori produttori locali di auto elettriche, Xiamen King Long, Byd, Anhui Zotye e Baiac hanno dichiarato che introdurranno modelli a batteria con un raggio d'azione di almeno 400 chilometri, per rispettare le normative del governo e soddisfare i requisiti per ricevere gli incentivi.

Tag

Auto Elettrica  · Cina  · Incentivi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

La megalopoli cinese da 11 milioni di abitanti conclude entro l'anno il passaggio a un servizio pubblico solo a batteria. l'80% dei mezzi fornito dall'azienda locale BYD

· di Paolo Borgognone

Il governo di Pechino potrebbe presto permettere ai costruttori stranieri di operare nel settore delle auto a batterie senza obbligarli a joint venture con imprese locali