Ultimo aggiornamento  09 dicembre 2019 17:07

Audi A7 Sportback, ammiraglia coupé.

Alessandro Marchetti Tricamo ·

CAPE TOWN - Berlina con la coda. La tipica auto degli anni settanta e ottanta ferma allo stop davanti all’incrocio del futuro. Una categoria in Italia destinata a finire nell’album dei ricordi. A meno di non ridisegnarla, ammorbidendo la linea e tagliando in parte il posteriore. È l’esercizio di stile che in Audi chiamano Sportback applicato sulla A7 (e su A5): dimensioni da ammiraglia (praticamente 5 metri), stile da coupé a passo lungo e un design che ricorda alcune classiche sportive italiane.

Tanto lusso

Un modello arrivato oggi alla seconda generazione dopo 250mila esemplari venduti nel mondo. Primo mercato neppure a dirlo la Cina: a Pechino e Shanghai la berlina con la coda, lunga o corta che sia, è ancora status da mostrare, tanto più se con un marchio premium come Audi. Soprattutto se poi, una volta seduti a bordo, è facile respirare il profumo della perfezione della Casa tedesca con assemblaggi, materiali e dotazioni da prima della classe. A patto però di mettere in tasca il proprio smartphone: gli spazi portaoggetti sono limitati al minimo. Bottiglia d’acqua compresa. Al contrario la capacità del bagagliaio è da trolley per viaggi intercontinentali: da 535 litri fino a 1.390 con sedili posteriori abbattuti.

Firma luminosa

A7 Sportback vuol dire poi ruote posteriori sterzanti e luci: quella dei fari a Led in grado di illuminare davanti per una distanza doppia di quella di sistemi tradizionali. E quelle interne che per intensità e colore regala la sensazione di lievitare tra le nuvole. Due i motori indicati con una doppia cifra: 50 ovvero un 3.0 TDI da 286 cavalli con cambio automatico tiptronic a 8 rapporti e trazione integrale Quattro (prezzo 72.900 euro) oppure 55 con il 3.0 TFSI da 340 cavalli e S-tronic a 7 marce Quattro (74.900 euro). Per l’anima della A7 Sportback (e per i mercati di riferimento che oltre la Cina comprende anche gli Stati Uniti, aree dove il diesel non è diffuso) meglio il secondo: silenzioso e nel “mood” della strategia di elettrificazione del gruppo Volkswagen con un sistema mild hybrid (forma di ibridizzazione leggera) che consente di risparmiare 0,7 litri di benzina ogni 100 chilometri. Un passo verso il domani a batteria, per portare nel futuro la vecchia idea di berlina.

Tag

A7 Sportback  · Ammiraglia  · Audi  · coupé  · 

Ti potrebbe interessare

· di Monica Secondino

L'ammiraglia tedesca si presenta rinnovata sia negli interni che all'esterno, ma le novità sono soprattutto sotto il cofano. Di serie un sistema elettrificato "leggero"

· di Paolo Odinzov

La rinnovata gran turismo tedesca, innovativa nel design, vanta una dotazione comprensiva di 39 dispositivi elettronici di assistenza alla guida