Ultimo aggiornamento  21 luglio 2019 23:17

Un trolley a guida autonoma.

Sergio Benvenuti ·

E' in arrivo Travelmate, la prima valigia connessa e dotata di guida autonoma. Messa a punto da Travelmate Robotics, è un trolley dotato di processore Arm, sensori anti collisione e fotocamera (risoluzione da 8 megapixel): tecnologie simili a quelle dei veicoli driverless. È stato presentato in occasione dell'ultimo Ces di Las Vegas e a maggio arriverà anche in Italia.

Aiuto ai viaggiatori

Travelmate può essere collegato allo smartphone tramite bluetooth 4.1 o rete internet (ha in dotazione lo slot per la scheda sim) e con la funzione "follow me" (integrata nell'app per Android e Apple) l'utente è in grado di comandare manualmente il bagaglio oppure attivare il gps per essere seguito senza doverlo trascinare.

Il trolley supera agevolmente gli ostacoli e rispetta l'andatura di chi lo controlla: le stesse qualità che ha un'auto con sistemi di sicurezza di ultima generazione (anti collisione e cruise control adattivo).  

Tanta autonomia

In futuro verrà anche implementato l'assistente vocale per prenotare alberghi o taxi. Travelmate può muoversi fino a 11 chilometri orari, n verticale o in orizzontale, sfruttando una batteria rimovibile (di fatto è un powerbank) da 9.300 mAh che garantisce 4 ore di autonomia in movimento e fino a 100 ore in standby.

Il trolley dispone di porte usb 3.0 e anche della ricarica wireless. È presente ovviamente la serratura, ma digitale: si sblocca e si chiude con il bluetooth. Non manca l'antifurto sonoro che si attiva bloccando le ruote e avvisando il proprietario con una notifica sul cellulare.

Prezzi

Il bagaglio smart è disponibile in tre tagli (Small, Medium e Large) e il prezzo di listino parte dagli 890 euro della più piccola che ha le misure consentite per l'imbarco a mano (55 x 40 x 20 centimetri).

Tag

Guida Autonoma  · Innovazione  · Travelmate  · 

Ti potrebbe interessare

· di Enrico Artifoni

Come possono funzionare le auto che vanno da sole? L'Ovale Blu punta su una tecnologia che replica la trasmissione delle immagini dall'occhio al cervello umano