Ultimo aggiornamento  23 ottobre 2018 21:22

Singapore, bike sharing elettrico.

Valerio Antonini ·

Free2Move, applicazione per la mobilità del gruppo Psa, ha avviato intorno al campus universitario di Nanyang, a Singapore, un servizio per la condivisione di bici elettriche connesse. I mezzi consentono brevi spostamenti agli studenti all’interno del campus. Obiettivo dell'iniziativa, attualmente in fase sperimentale, è studiare le esigenze di quanti ricorrono a sistemi di trasporto alternativi per esportare poi la modalità nel resto della città. Basilare anche la partnership con PylonCity, start-up locale, specializzata nella condivisione di scooter elettrici, che collaborerà con Free2Move per sviluppare una flotta comune di veicoli.

75 chilometri di autonomia

Le biciclette di Free2Move sono munite di un piccolo display che le geolocalizza e permette anche di monitorare il livello di carica della batteria. Tutte le due ruote hanno in dotazione un pacco batterie da 400 Wattora – unità di misura definita come l’energia complessiva fornita qualora una potenza di un watt sia mantenuta per almeno un’ora – che dovrebbero garantire un’autonomia di 75 chilometri

Smart city

Singapore è all'avanguardia nella ricerca di soluzioni ecologiche per limitare l'inquinamento dell’aria, attraverso l’impiego di mezzi alternativi e non inquinanti. Tra gli altri progetti è in fase avanzata l’introduzione di veicoli driverless programmati per trasportare i pazienti in ospedale, percorrendo corsie dedicate, libere dal congestionato traffico della città.

Tag

Bike Sharing  · free2move  · Singapore  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L'applicazione, firmata dal gruppo francese, offre l'accesso a tutti i servizi di car-sharing. È gratuita e si può scaricare dagli store iOS, Android e Windows