Ultimo aggiornamento  17 novembre 2019 01:55

Wrc Montecarlo, la manita di Ogier.

Marco Perugini ·

Il cinque volte campione del mondo Sebastien Ogier vince per la quinta volta consecutiva la prima gara del Mondiale WRC a Montecarlo, dominandola fin dall’inizio con la sua Ford Fiesta M-Sport e resistendo con attenzione e sagacia agli attacchi dell’estone Ott Tanak sulla Yaris del team Toyota Gazoo Corsa WRT, che chiude la gara al secondo posto con un distacco di 58 secondi. Sul terzo gradino del podio sale l’altra Yaris del finlandese Jari-Matti Latvala, con un ritardo di quasi due minuti dal primo.

Ottima prova per Toyota

Se il marchio giapponese festeggia due piazzamenti tra i primi tre e il settimo posto di Esapekka Lappi, tra gli altri si consola la Citroen C3 con la vittoria di Kris Meeke nella power stage finale, che vale cinque punti in più nella classifica mondiale, mentre la C3 di Craig Breen è nona. C'è un’altra Fiesta solo al sesto posto con Elfyn Evans, staccata di quasi 5 minuti dal vincitore, oltre a quella di Bryan Bouffier in ottava posizione (7’40” di ritardo). Lascia il Principato di Monaco con l’amaro in bocca il team Hyundai: l’unica i20 in top10 è quella di Thierry Neuville al quinto posto, con un distacco di quasi 5 minuti da Ogier. In questo quadro non sfigura la Skoda Fabia R5 con il decimo posto di Jan Kopecky, seppure il gap dal vincitore sia di oltre 16 minuti.

Dettagli determinanti

“La gara dimostra quanto la lotta sia serrata quest’anno – dichiara Sebastien Ogier a fine gara – dove risulta determinante ogni singolo particolare: non ho mai sofferto tanto la scelta dei pneumatici come in questo fine settimana a Montecarlo, ma grazie al team iniziamo la stagione nel migliore dei modi”. Rassicurato dalla buona prestazione, Ott Tanak afferma che “il risultato scaccia le tante incognite prima del via. Abbiamo svolto tanti test, ma è la gara quella che conta e anche nelle situazioni difficili ho un buon feeling con l’auto”.

Italia protagonista in Wrc2 e Wrc3

Nel WRC2 il pilota ceco Kopecky trionfa, ma l’Italia festeggia il terzo posto del veneto Eddie Sciessere su DS3, affiancato dal navigatore 58enne trevigiano Flavio Zanella. Nel WRC3 il cuneese Enrico Brazzoli vince sulla Peugeot 208. Appuntamento per tutti sulle nevi della Svezia dal 15 al 18 febbraio, dove ci sarà anche l’equipaggio Bottarelli-Fenoli di ACI Team Italia.

Tag

Citroën  · Ford  · Hyundai  · Montecarlo  · Ogier  · Skoda  · Toyota  · Wrc  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

Il campione transalpino su Fiesta si impone davanti alla i20 di Sordo e alla C3 di Meeke. Anche Loeb deve arrendersi, attardato da una foratura

· di Marco Perugini

In vendita da marzo la versione di 203 mattoncini della Ford vincitrice del Mondiale Rally 2017. Nella Lego Speed Champions ci sono anche Mustang e GT

· di Marco Perugini

Hyundai domina la seconda prova della stagione del Mondiale Rally, balzando in vetta alla classifica sia piloti che team

· di Marco Perugini

Sulla neve scandinava si rinnova la sfida tra i big del Mondiale Rally: Ogier favorito ma Neuville, Latvala e Meeke incalzano

· di Marco Perugini

Il Principato di Monaco ospita la prima delle 13 gare in calendario per il Mondiale Rally. Ogier insegue il sesto titolo contro avversari ancora più forti