Ultimo aggiornamento  19 settembre 2019 17:41

Torino, a scuola di bicicletta.

Marina Fanara ·

Torino si candida a diventare "Capitale europea della bicicletta". E' stata scelta, insieme a Roma, per partecipare al progetto europeo "Handshake" che punta allo sviluppo di modelli esemplari di mobilità ciclabile in ambito urbano. Le altre città ammesse sono Bruges per il Belgio, Bordeaux per la Francia, Cadice per la Spagna, Cracovia per la Polonia, Helsinki per la Finlandia, Dublino per l'Irlanda, Manchester per l'Inghilterra e Riga in Lettonia.

Capitali del futuro

Il progetto si svilupperà nell'arco di tre anni, durante i quali le dieci realtà urbane prescelte per l'iniziativa lavoreranno con le amministrazioni locali delle tre metropoli considerate a misura di ciclista: Amsterdam, Copenaghen e Monaco di Baviera. Le tre "big" avranno il compito di condividere con le aspiranti "Capitali della bicicletta" le competenze acquisite in materia di infrastrutture e servizi in grado di garantire una viabilità ciclabile sicura e sostenibile.

Nell'ambito del programma europeo, Torino potrà disporre di 260 mila euro che saranno spesi, spiegano in Comune, per sviluppare un sistema di spostamenti in bici inserito nella città, al servizio dei pendolari, integrato al trasporto pubblico e collegato ai parcheggi d'interscambio.

Tag

Bicicletta  · Mobilità sostenibile  · Roma  · Torino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il nuovo servizio di bile sharing a flusso libero sarà gestito da 5 operatori, tra cui una start up italiana: 12.000 biciclette, normali ed elettriche, tutte assicurate

· di Marina Fanara

Nuovo stop ai veicoli a gasolio fino a euro 5. Dopo 10 giorni oltre i limiti, scatta il livello rosso del Pm10. Se l'allarme non rientra, sarà blocco totale del traffico

· di Marina Fanara

Il Grande raccordo anulare delle bici di Roma è (quasi) ai nastri di partenza: 45 chilometri di ciclabile in città tra ville, parchi e argini fluviali