Ultimo aggiornamento  24 agosto 2019 09:05

Quanto sono elettrici i Giugiaro.

Francesco Paternò ·

Il prossimo 6 marzo al salone di Ginevra, Giorgetto e Fabrizio Giugiaro portano il prototipo di una grande berlina elettrica, dotata di sistemi prossimi alla guida autonoma e di soluzioni “uniche e innovative” per ergonomia e utilizzo quotidiano. A commissionare l’auto al più celebre nome di designer al mondo è stata la società cinese Envision Energy, basata a Shanghai.

La GFG Style

La notizia nella notizia è che tutto avviene a tre anni dalla creazione dei Giugiaro della loro nuova impresa, la GFG Style, dopo aver ceduto le ultime quote di Italdesign al gruppo Volkswagen; a cinquanta anni dalla nascita di Italdesign il 13 febbraio del 1968 fra Giorgetto e Aldo Mantovani con il nome originario di Società Italiana Realizzazione Prototipi; alla vigilia degli 80 anni di Giorgetto il prossimo 7 agosto. Una storia italiana e internazionale – di creatività, di passione, di relazioni industriali - che non finisce mai.

In affari con la Cina

A Ginevra, la berlina elettrica firmata da padre e figlio è il secondo prototipo fatto per società basate in Cina. Sempre al salone svizzero nel 2017, Giugiaro fece girare la testa con la Ren, concept di supercar elettrica con potenza dichiarata pari a 1.247 cavalli. Lavoro su commissione della start up cinese Techrules, con tre varianti per l’abitacolo e la promessa di sviluppare una intera gamma di vetture, suv e citycar comprese. Della nuova berlina di quest’anno, il cui teaser anticipa forme che sembrano sfidare modelli come la Tesla Model S, se ne saprà di più a Ginevra, in particolare su potenza e batterie.

Vite parallele?

Envision Energy è una società nata nel 2009 che ha due centri di sviluppo in Germania e negli Stati Uniti. L’aggancio tedesco fa il paio con quella che sembra essere la nuova vita parallela rispetto ai Giugiaro di un altro grande designer italiano, Walter de Silva. Il quale, dopo aver lasciato il gruppo Fiat nel 1999, va al gruppo Volkswagen per diventare supervisore dei centri stile dei 7 marchi nel 2007 e restare fino al 2015. In quell'anno anche lui viene via dalla Germania salvo accordarsi poco tempo dopo con una engineering tedesca, la Edac, per disegnare auto elettriche per conto della cinese ArcFox.

Insomma, elettrificazione, Cina, design. Il futuro di Giugiaro, e non solo.

Tag

Cina  · Design  · Giugiaro  · Salone di Ginevra  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

La concept car a zero emissioni e lunga oltre cinque metri è firmata da GFG Style. Debutto al Salone di Ginevra in programma dall’8 al 18 marzo

· di Lina Russo

L’azienda di design automobilistico, dal 2010 di proprietà del gruppo Volkswagen, è stata fondata il 13 febbraio del 1968 da Giugiaro e Mantovani

· di Yang Quian

Il Paese asiatico è il mercato principale per i veicoli a batteria. Nel 2018 si punta alle sette cifre. Basterà a salvare gli investimenti dell'industria automobilistica?

· di Andrea Cauli

Dal 25 novembre 2016 al 26 febbraio 2017 a Torino una esposizione delle auto più iconiche, dipinti e bozzetti inediti del famoso designer piemontese