Ultimo aggiornamento  19 settembre 2019 12:18

Il bike-sharing nel Tevere.

Valerio Antonini ·

Anche Roma si iscrive all'albo delle città nelle quali il servizio di bike sharing subisce l'attacco di ignoti vandali. Nella Capitale alcune due ruote dei nuovi servizi di condivisione "free floating" (nel quale non è necessario riportare la bicicletta presso un determinato parcheggio, ma la si può lasciare dove si desidera) di Obike e Gobee.bike sono state lanciate addirittura nel Tevere, da dove sono riaffiorate.

La stessa cosa era successa, nelle settimane passate, a Milano, dove sono stati ritrovati diversi mezzi semi affondati nei Navigli, in pieno centro. Segnalazioni simili si sono avute anche a Firenze e Torino.

20.000 corse 

Secondo le aziende che offrono il servizio nella Capitale, il 5% dei mezzi a disposizione risulta gravemente danneggiato dopo soltanto alcune settimane di utilizzo. Su un totale di 1.700 bici in servizio a Roma, 80 sono state rubate, rese inutilizzabili o, nel peggiore dei casi, gettate nel Tevere

Nonostante tutto, i nuovi servizi di bike sharing nella Città Eterna stanno ricevendo un notevole numero di consensi. In appena due mesi, stando ai dati di Obike Italia, sono già 20.000 le corse effettuate dai romani e dai turisti in visita. 

Numeri alti 

L’Italia è il Paese in Europa con il più alto numero di servizi per la condivisione delle due ruote: in totale se ne contano almeno 200 che servono 150 differenti comuni, sia grandi che medio piccoli. Si calcola che il 18% della popolazione italiana viva in zone  servite da questo tipo di offerte, con il nord a fare da traino. In particolare i servizi a flusso libero sono in crescita. 

Tag

Gobee.bike  · oBike  · Roma  · Tevere  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Gobee Bike lascia il nostro Paese. Il servizio di due ruote condivise in free floating lamenta i troppi danni subiti dai mezzi vandalizzati nelle città

· di Marina Fanara

Circa 150 le città servite, oltre 30.000 i mezzi disponibili: è boom di bici condivisa, soprattutto al Nord, Milano e Torino in testa. L'avanzata del free floating

· di Marina Fanara

Il bike sharing torna nella Capitale grazie alla start-up asiatica della bici condivisa. 1.900 due ruote per le quali serve un'app, partita la sperimentazione