Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 05:36

Jaguar Land Rover, produzione tagliata.

Colin Frisell ·

LONDRA - Brexit e calo delle vendite dei modelli diesel. Un cocktail micidiale che mette in difficoltà le Case inglesi. Jaguar Land Rover ha comunicato che nelle quattro settimane dopo le ferie di Natale l'impianto di Castle Bromwich a Birmingham (che realizza le Jaguar) e quello di Halewood nella Merseyside (dove viene prodotta la Evoque) sono rimasti inattivi e non hanno costruito neanche una vettura. Il blocco si protrarrà ancora per almeno due settimane. 

Vendite in crisi 

In un comunicato il costruttore ha rassicurato che non ci sono state ripercussioni sull'occupazione e ha spiegato la propria decisione lamentando il netto calo delle vendite dell'ultimo periodo: "La domanda interna - si legge nel testo - è calata nel 2017 del 5,7%". Situazione simile nel resto d'Europa che vale per Jaguar Land Rover circa il 45% delle sue immatricolazioni.

Secondo la Casa britannica tra le cause principali di questa situazione c'è "la crescente incertezza circa la situazione economica del Paese con la Brexit". In crisi anche la domanda di vetture con motori diesel, considerati in molti Paesi troppo inquinanti e che stanno perdendo il loro appeal presso il pubblico.

Tag

Brexit  · Diesel  · Jaguar Land Rover  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Grazie a un accordo siglato con EDF Energy, il gruppo inglese utilizzerà per la produzione solo elettricità proveniente da processi non inquinanti